Zagabria

Che cosa fare e vedere a Zagabria: guida alle attrazioni con orari e costi

Statua di soldato a cavallo e Padiglione Artistico, Zagabria.

Questo articolo può contenere dei link di affiliazione con enti del turismo regionali o nazionali, strutture o servizi privati. All’interno del mio blog ti suggerisco solo esperienze selezionate che derivano da partner affidabili. Se clicchi su uno di questi link, noi riceveremo una piccola commissione, mentre per te non ci sarà alcun costo aggiuntivo. Questo mi aiuta a mantenere libero questo blog e a produrre nuovi contenuti di viaggio originali.

Capitale dalla politica, economica e culturale della Croazia dal 1991, Zagabria è spesso sottovalutata dai viaggiatori che preferiscono le città di mare croate. La città si sviluppa su due livelli che ben rappresentano i due principali periodi di sviluppo del nucleo cittadino. Parlo della Città Alta, Gornji Grad, che ospita le due parti più antiche della città, Kaptol e Gradec con le viuzze medievali, e di quella Bassa, Donji Grad più moderna e cosmopolita con palazzi ottocenteschi.

Zagabraia è una città dall’anima multietnica che lega le culture e le tradizioni dell’Europa occidentale a quella orientale. È ricca di aree verdi e di tantissimi musei, gallerie, teatri e palazzi dall’architettura austro ungarica, barocca, Art nouveau, oltre agli eleganti ristoranti, boutique, centri commerciali, pub e caffè alla moda.

Con questo post voglio portarvi a scoprire i luoghi e le attrazioni principali di Zagabria visitati durante la mia permanenza di una settimana da nomade digitale, indicando per ognuno di questi le principali informazioni di visita. Troverete anche qualche consiglio più personale sulle attività più divertenti e interessanti, sui bar e i ristoranti che ho preferito.

Continuando a leggere troverete:

Mappa delle attrazioni

  • In blu: attrazioni della Città Bassa
  • In rosso: attrazioni della Città Alta

La Zagreb Card

Nel visitare Zagabria per un weekend valutate l’acquisto della Zagreb Card. La carta ( di durata di 24 o 72 ore) include l’utilizzo illimitato dei mezzi pubblici, l’ingresso a diversi musei e scontistica sul biglietto in altri. Io non l’ho personalmente acquistata preferendo non visitare molti dei musei e muovendomi a piedi, ma visto il costo basso (di 20 o 26 euro) mi sembra davero un buon affare per risparmiare per bene godendovi l’arte, la cultura e gli spostamenti verso le attrazioni più lontane come il cimitero monumentale e il Parco Maksimir.

Che cosa vedere a Croaciva: le attrazioni principali

Zagabria si può dividere in due zone distine: la Città Alta (Gornji Grad), ovvero la parte più antica e medievale della capitale, e la Città Bassa (Donji Grad), quella sviluppata in tempi più recenti, ricca di musei, di piazze e di parchi.

Continuando a leggere troverete alcune informazioni sulle due zone della città con una raccolta e una descrizione delle attrazioni e dei punti di interesse più belli e interessanti, con costi, orari di apertura e tempo suggerito di visita per ognuna di loro. Spero troverete tutto quello di cui avete bisogno!

La Città Alta

Gornji Grad, o la Città Alta, è la parte più antica di Zagabria dove si concentrano alcune delle attrazioni più belle e antiche della capitale croata. Qui troverete la celebre Cattedrale dell’Assunzione della Beata Vergine e la torre panoramica di Lotrščak.

Potete raggiungere la Città Alta a piedi o con la funicolare attiva dal 1890. Si tratta della più breve al mondo (sale in 66 secondi al costo di 66 centesimi) e porta fino ai piedi della torre difensiva.

Nell’esplorare le strade della Città Alta di Zagabria non mancate di visitare la Chiesa di San Marco, celebre attrazione riconoscibile dal suo tetto con le tegole che riproducono gli stemmi medievali di Croazia, Dalmazia e Slavonia, affiancata dal palazzo del Parlamento Croato. A Gornji Grad si svolge il Dolac, l’antico mercato agricolo con igredienti, prodotti culinari e d’artigianato di vario genere.

Restate in zona al calare del sole per assistere alla tradizionale accensione dei lampioni a gas.

Porta di Pietra con la Cappella della Beata Vergine Maria, a pochi passi dalla Chiesa di San Marco

La chiesa di San Marco

La Chiesa di San Marco (in croato Crkva sv.Marka), su Trg Svetog Marka (Piazza San Marco), è uno degli edifici simbolo di Cracovia. Sicuramente l’avrete già vista in qualche foto: colorata, famosa per via del suo tetto risalente al 1880 con piastrelle smalatate bianche, rosse e celesti disposte a creare vari motivi. I disegni rappresentano, sul lato destro, l’emblema di Zagabria mentre su quello sinistro ha gli stemmi di Croazia, Dalmazia e Slovenia. Il tetto così come lo vediamo ogggi venne realizzato dall’architetto viennese Friedrich Shmidt tra il 1876 e il 1882.

L’edificio è invece d’epoca medievale e risale al XIII secolo. Conserva ancora oggi una finestra romanica sul lato meridionale mentre il portale risale all’ampiamento gotico, scolpito nel XIV secolo e composto da 15 figure in nicchie poco profonde. É un esempio di chiesa tardo gotica a tre navate, con colonne rotonde che sostengono volte a vela.

Al suo interno la chiesa conserva due opere di Ivan Mestrovic, celebre scultore croato, e gli affreschi del pittore Jozo Kljaković.

Nella Piazza troverete anche il Sabor, il Palazzo del Parlamento Croato da dove il 29 ottobre 1918 fu proclamata la secessione dal lungo dominio dell’Impero Austro-ungarico. Ci sono anche l’Ufficio Parrocchiale e il Palazzo Urbano, in stile barocco, sede del Presidente della Repubblica.

In passato la piazza ha ricoperto un importante ruolo sociale, economico e commerciale. Era inoltre il luogo dove avvenivano i roghi delle streghe e le condanne a morte rivolte a rivoluzionari e criminali. Nell’intera piazza e nelle strade circostanti i lampioni sono a gas, e ogni sera un addetto passa ad accenderli uno dopo l’altro.


Informazioni per la visita alla Chiesa di San Marco a Zagabria

  • Orari:
    • dal lunedì al venerdì alle 07:30 e alle 18:00;
    • sabato alle 07:30;
    • domenica alle 10:00, 11:00 e alle 18:00;
    • NB: da aprile ad ottobre, alle 12:00, potrete assistere al cambio della gurdia
  • Costo del biglietto: gratuito;
  • Durata della visita: dai 30 ai 60 minuti;
  • Sito web ufficiale: https://zupa-svmarkaev.hr/.

La cattedrale di Zagabria

La cattedrale dell’Assunzione della Beata Vergine Maria si presenta come una costruzione neo gotica affiancata da due guglie gemelle, alte 108 metri, visibili da molte zone di Zagabria. La cattedrale venne costruita sulle rovine di un edificio del 1093 distrutto da un attacco tartaro nel 1242, ma il suo aspetto odierno deriva da diversi lavori che hanno interessato l’edificio religioso nel corso dei secoli. Pensate che nel 1880 un terremoto distrusse quasi completamente il campanile e l’imponente cupola, tanto che la navata principale collassò.

L’edificio è lungo 77 m e largo 48 m, può ospitare più di 5000 persone e custodisce al suo interno un patrimonio culturarle e artistico di inestimabile valore con oggetti risalenti dall’XI al XIX secolo, moltissimi affreschi originali del 1200 dedicati all’Assunzione di Maria e dipinti che ritraggono San Domenico, San Francesco, e San Quirino. Degni di nota sono anche gli altari barocchi in marmo e in legno, l’organo acquistato nel 1855 e le vetrate che sono le più antiche della Croazia. L’ingresso è gratuito, per cui non mancate di visitarla!


Informazioni per la visita alla Cattedrale di Zagabria


Mercato Dolac

Sin dalla sua apertura negli anni ’30, il mercato all’aperto di Dolac è uno dei più importanti punti commerciali della città, ben attivo e operoso ancora oggi. Il mercato sorge su una posizione privilegiata a poche decine di metri dalla piazza principale della Città Nuova Ban Jelačić, e sulla linea che separa le due parti più antiche della città: Gradec e Kaptol.

Aperto tutti i giorni feriali fino alle 14 e con orari variabili in quelli festivi, inconfondibile con gli ombrelloni rossi a strisce bianche caratteristici dei banchi, il mercato è un punto di raccolta per i contadini e gli agricoltori dei villaggi circostanti che ogni mattina vengono qui a vendere i loro prodotti. Assieme a loro, principalmente in tempi più recenti, le bancarelle a terrazzamento ospitani anche macellai e pescivendoli, panettieri, pasticceri e artigiani con oggetti da cucina, giocattoli e piccole opere d’arte davvero carine.

Nel visitare il mercato di Dolac aspettavi principalmente prodotti freschi, ma potete acquistare anche qualche distillato, del pane fresco e qualche fetta di torta preparata per la giornata. Qui potete assaggiare un vasto assortimento di souvenir tra cui prodotti intagliati in legno e utensili vari.

Le Kumize del mercato di Dolac

Il mercato celebra con una grande statua la figura della Kumiza, ovvero la donna anziana e contadina che veniva qui ogni giorno, con la gherla in spalla, per vendere i suoi prodotti di campagna al mercato. Ai nostri giorni sono ancora molte le anziane signore che vendono i loro prodotti al mercato, ma di certo non fanno più la strada a piedi come succedeva anni fa.

Informazioni per la visita al Mercato Dolac di Zagabria

  • Orari:
    • dal lunedì al sabato / 06:30 – 14:00 /;
    • sabato / 06:30 – 15:00 /;
    • domenica / 06:30 – 13:00 /;
  • Costo del biglietto: aperto al pubblico gratuitamente;
  • Durata della visita: 30 minuti;

Museo delle relazioni interrotte

Il Muzej Prekinutih Veza, ovvero il Museo delle Relazioni Interrotte, si trova nella città alta di Zagabria, non molto lontano dalla Chiesa di San Marco e dalla torre di Lotrščak. Il piccolo edificio è dedicato alle storie d’amore senza un lieto fine e al suo interno contiene una mostra con oggetti reali, principalmente donazioni da parte di turisti in visita in Croazia, che un tempo rappresentavano pegni tra due innamorati. Nel seguire l’esibizione troverete un misto di oggetti (come lettere, fotografie, bigliettini) e di rappresentazioni audio visive con schermi dove vengono mostrate persone intente a raccontare le loro storie.

Il Muzej Prekinutih Veza venne fondato nel 2006 da due artisti, Olinka VisticaDrazen Grubisic, produttrice cinematografica e scultore, che al termine della loro relazione amorosa decisero di aprire questo museo, allargando l’esibizione agli oggetti e alle storie di amici e dei loro conoscenti, fino ad aprire le porte al mondo intero. Un posto interessante che invita a riflettere e che proprio per questo vi consiglio di visitare.


Informazioni per la visita al Museo delle Relazioni Interrotte a Zagabria

  • Orari:
    • dal 1 giugno al 30 settembre: ogni giorno / 09:30 – 22:00 /;
    • dal 1 ottobre al 31 maggio: ogni giorno / 09:00 – 21: 00/;
    • Chiuso: vigilia di Natale, il giorno di Natale, il primo dell’anno, il giorno di Pasqua e di tutti i santi;
    • l’ultimo ingresso è a 30 minuti dalla chiusura;
  • Costo del biglietto:
    • Adulti: 7 euro;
    • Ragazzini, studenti, anziani (over 65): 5.50 euro;
    • Gruppi di 15 persone o più: 5 euro;
    • Nota: gruppi di 15 persone o più devono prenotare la visita con almeno 7 giorni di anticipo inviando un’email a info@brokenships.com.
  • Durata della visita: dai 30 ai 60 minuti, a seconda dell’interesse;
  • Sito web ufficiale: https://brokenships.com/visit/museum-details.

Piazza Kaptol

Al centro della Città Alta si trova Piazza Koptal, dalla forma squadrata, al cui centro potete ammirare una fontana con una colonna dedicata a Maria (conosciuta come la Colonna di Maria) con alla base quattro figure dorate di angeli. I palazzi che affacciano sulla piazza hanno un’architettura classica risalente al medievo e sono presenti la Cattedrale dell’Assunzione della Beata Vergine Maria e il Palazzo Vescovile. Da Piazza Kaptol parte una strada della Città Alta da non perdere. Si chiama Opatovina ed è una strada ricca di ristoranti con ottimo cibo, negozi e qualche bar.

Monastero e chiesa di San Francesco d’Assisi

Su Piazza Koptal affacci anche il Monastero e la chiesa di San Francesco d’Assisi. Edificata nel 1200 sulle basi di un edificio pre-esistente, è considerata una delle strutture francescane più importanti d’Europa. Secondo la leggenda San Francesco soggiornò per un periodo a Zagabria, e il monastero venne costruito nel punto esatto dove essiteva la casa della vedova che lo ospitò. Di proporzione monumentale, ha una forma a croce, un altare neogotico e all’interno della cappella di San Francesco si possono ammirare numerosi affreschi che ritraggono la vita del santo.

Negli anni ha subito diversi restauri che hanno aggiunto impronte barocche e gotiche. Quello più importante avvenne a seguito del terremoto del 1880, quando venne costruita una nuova torre campanaria dal tetto spiovente. Sul lato sud del monastero, nel 1936 venne costruita la sala francescana oggi sede del teatro Komedija. La chiesa è aperta tutti i giorni e si può visitare gratuitamente.


Informazioni per la visita alla Chiesa e Monastero di San Francesco a Zagabria

  • Orari: tutti i giorni / 09:00 – 17:00 /;
  • Costo del biglietto: gratuito;
  • Durata della visita: da 30 a 60 minuti;

Torre Lotrščak

La torre Lotrscak venne costruita nel XIII secolo a protezione della porta meridionale di accesso alla Città Antica, Gradec. Il nome dell’edificio deriva dalla campana “latruncolorum“, ovvero campana dei ladri, una campana appesa all’esterno della torre e che veniva utilizzata per segnalare ogni sera la chiusura delle porte della città per evitare che entrassero i ladri.

In passato veniva affittata ai privati cittadini che potevano utilizzarla a loro piacimento, avendo cura di eseguire i lavori di mantenimento e di restauro. In caso di attacco, dovevano però restituirla alla città che l’utilizzava come avvamposto difensivo.

Ora la torre è aperta al pubblico e ospita una piccola galleria e un negozio, oltre a offrire la possibilità di salire sulla cima da cui potrete godere di una bella vista a 360 gradi sulla città di Zagabria.

Il cannone Gric

Come da tradizione, ogni giorno a mezzogiorno il cannone Gric spara in direzione della città con tanto di fumo verde e di fiamma.

Informazioni per la visita alla Torre Lotrščak a Zagabria

  • Orari:
    • dal martedì al venerdì / 09:00 – 19:00 /;
    • sabato e domenica / 11:00 – 19:00 /;
    • lunedì: chiuso;
  • Costo del biglietto:
    • Adulti: 3 euro;
    • Ragazzi (3- 18 anni): 2 euro;
    • Gruppi di bambini (minimo 10): 1 euro;
  • Durata della visita: da 30 a 60 minuti;
  • Sito web ufficiale: https://gkd.hr/en/stronglotrscak-tower-strong/.

La chiesa di Santa Caterina

La Chiesa di Santa Caterina a Zagabria è uno degli esempi più belli di architettura barocca in Croazia. Venne costruita tra il 1620 e il 1632 sulle rovine di una struttura del XIV secolo, ma nel corso degli anni ha subito diverse modifiche a causa di incendi e terremoti. La chiesa ha una navata che si apre su sei cappelle laterali e un santuario. Il soffitto a volta e le pareti sono decorati da pregievoli stucchi del 1732. Al suo interno trovano sepoltura alcuni nobili di famiglie croate, onorati della possibilità per alcune generose donazioni fatte nel corso della loro vita.


Informazioni per la visita alla Chiesa di Santa Caterina a Zagabria

  • Orari: tutti i giorni / 07:00 – 18:00 /;
  • Costo del biglietto: gratuito;
  • Durata della visita: dai 15 ai 30 minuti;

Banski Dvori

Il Banski Dvori è il palazzo dove risiede il Presidente della Repubblica croata e comprende archivi, uffici governativi e un tribunale. Venne costruito nella seconda metà del XVIII secolo e la prima metà del XIX secolo in stile barocco ed era un tempo sede dei vicerè croati, per poi passare a residenza ufficiale del governo.

I due edifici che costituiscono il Banski Dvori vennero bombardati il 7 ottobre 1991 nel corso di un raid areo dell’esercito popolare jogoslavo. Il giorno seguente il parlamento croato dichiarò l’indipendenza, facendo nascere il nuovo paese.

Se siete in piazza San Marco a mezzogiorno potrete assistere al cambio della guardia, celebrato ogni giorno da aprile a settembre.


Informazioni per la visita a Banski Dvori a Zagabria

  • Il palazzo è chiuso al pubblico e non può essere visitato. Potete però assistere al cambio della guardia, eseguito ogni giorno a mezzogiorno, nei mesi che vanno da aprile a settembre.

Galerija Klovićevi Dvori

Ospitata in un antico monastero dell’ordine dei Gesuiti, la Galerija Klovicevi Dvori è un museo di arte moderna che si estende su tre piani con esibizioni contenenti oltre 2000 opere in un totale di 2630 metri quadri di spazio espositivo.

Il museo presenta programmi espositivi nazionali croate e internazionali, collettive e mostre a tema. L’edificio stesso che ospita le esibizioni è caratterizzato da bellissimi elementi decorativi sulla facciate esterna e sui due portali di cui uno risalente al Rinascimento e l’altro al tardo barocco.


Informazioni per la visita alla Galerija Klovićevi Dvori di Zagabria

  • Orari:
    • da martedì a domenica / 11:00 – 19:00 /;
    • chiuso il lunedì;
  • Costo del biglietto: consultate la pagina del sito web, in quanto i prezzi sono in aggiornamento in base alle esibizioni presenti nella galleria;
  • Durata della visita: da 1 a 2 ore, a seconda dell’interesse;
  • Sito web ufficiale: https://gkd.hr/en/.

Museo Croato di Arte Naïf

Considerato uno dei più importanti al mondo per questa corrente artistica, il

si trova nella parte alta della città, nel palazzo settecentesco Raffay, ed è completamente dedicato a questa forma di pittura.

Diviso in sezioni, il Museo Croato di Arte Naif di Zagabria ospita più di 1875 opere d’arte, inclusi dipinti, sculture, disegni e stampe, specialmente di artisti croati. Tra quelle esistenti, le sezioni Virius e Lacković contengon le opere più preziose tra cui alcuni disegni di Rabuzin e Kovačić.

L’esposizione permanente è stata creata seguendo il doppio motto: “L’arte naif segmento dell’arte moderna” e “Loro hanno creato la storia dell’arte naif in Croazia”. Spesso vengono organizzate esibizioni temporanee e convegni, nonchè percorsi didattici dedicati a divulgare questa formsa d’arte, considerata degli indigeni e dei primitivi.


Informazioni per la visita al Museo Croato di Arte Naïf a Zagabria

  • Orari:
    • dal lunedì al venerdì / 09:00 – 17:00 /;
    • sabato e domenica / 10:00 – 14:00 /;
  • Costo del biglietto:
    • Adulti: 5.50 euro;
    • Studenti e pensionati: 3 euro;
    • Famiglia (genitori con figli): 10 euro;
    • Gruppi (da 10 a 25 persone): 4 euro a persona;
  • Durata della visita: da 1 a 2 ore, a seconda dell’interesse;
  • Sito web ufficiale: https://hmnu.hr/.

Museo Civico di Zagabria

Il Muzej Grada, o Museo Civico di Croazia, nasce nel 1907 per raccontare la storia della città, dalla preistoria a oggi. L’esposizione si trova all’interno dell’ex Convento delle Clarisse, comunemente conosciuto come convento di Santa Chiara, risalente al 1650.

Nel museo civico potrete scoprire la leggenda dell’origine del nome Zagabria, la vita medievale della città fino a quella del ventunesimo secolo attraverso 75 mila oggetti disposti su oltre 2 mila metri quadrati di percorso artistico. L’area dedicata alla storia della città è suddivisa in tre diverse collezioni: quella preistorica, archeologica – medievale e archivista.

L’esibizione permanente è suddivisa in diverse collezioni contenenti opere d’arte, documenti, oggetti d’artigianato e indisutrali.

L’ingresso al museo è a pagamento.


Informazioni per la visita al Museo Civico di Zagabria

  • Orari:
    • dal martedì al sabato / 10:00 – 18:00 /;
    • domenica / 10:00 – 14:00 /;
    • Chiuso ogni lunedì;
  • Costo del biglietto:
    • Adulti: 5 euro;
    • Famiglie (con bambini sotto i 15 anni): 8 euro;
    • Bambini, studenti e pensionati: 3 euro;
    • Gruppi (10 o più persone): 3.50 euro;
    • Gruppi di bambini, studenti o pensionati (10 o più): 2.50 euro;
    • Entrata per esibizione temporanea: 2 euro;
    • Ingresso gratuito per: disabili, bambini sotto i 7 anni, membri dell’ICOM, membri della Croatian Society of Art Historians, membri della Croatian Museum Association;
  • Durata della visita: da 1 a 2 ore, a seconda dell’interesse;
  • Sito web ufficiale: https://mgz.hr/hr/.

Museo di Storia Naturale

Fondato nel 1986 come istituzione scentifica, il Museo Croato di Storia Naturale esiste dal 1860 ed espone un patrimonio con oltre 250 mila esemplari di reperti rocciosi, minerali, vegetali e animali provenienti da ogni angolo del globo.

Il museo ha una biblioteca con oltre 30 mila titoli legati alla storia naturale e conserva una delle esibizioni dedicata agli uomini di Neanderthal più importanti al mondo. La raccolta ospita mostre permanenti ma ospita, di tanto in tanto, anche mostre ed esibizioni temporanee.

Il suo ingresso è a pagamento.


Informazioni per la visita al Museo di Storia Natuale a Zagabria

  • Orari: momentaneamente chiuso per i restauri dovuti al terremoto del 2020.
  • Costo del biglietto: vi consiglio di controllare i costi dal sito web ufficiale quando il museo riaprirà;
  • Durata della visita: da 1 a 2 ore;
  • Sito web ufficiale: https://hpm.hr/.

Il Museo delle Illusioni

Una delle attrazioni più divertenti per grandi e piccini a Zagabria è il Museo delle Illusioni. L’esibizione si sviluppa su due piani e offre una varietà di illusioni ottiche con spiegazioni sul loro funzionamento in diverse lingue.

Al piano terra, le attrazioni principali includono la “sedia Beuchet”, che crea effetti prospettici sorprendenti, e la “testa su un vassoio”, un’illusione intrigante.

Salendo al secondo piano, troverete una serie di pannelli con le classiche illusioni ottiche, ciascuna con una spiegazione dettagliata. Tra le installazioni imperdibili ci sono la “stanza dell’infinito”, con pareti specchiate che creano l’illusione di uno spazio senza fine, la “camera di Ames”, che modifica le proporzioni degli oggetti a seconda dell’angolo di visualizzazione, e la “camera inclinata”, che sfida il senso dell’equilibrio.

Una visita breve ma memorabile, adatta a tutti i visitatori interessati a passare un paio d’ore a divertirsi tra le illusioni ottiche.


Informazioni per la visita al Museo delle illusioni a Zagabria

  • Orari:
    • dal lunedì al sabato / 09:00 – 22:00 /,
    • domenica e festivi / 15:00 – 22:00 /,
  • Costo del biglietto:
    • Adulti: 9 euro;
    • Bambini (5-15 anni): 7 euro;
    • Famiglie (2 adulti e 2 bambini): 30 euro;
    • Studenti e over 65: 8 euro;
    • Gruppi (scolaresche dall’asilo alle scuole superiori): 5 euro;
  • Durata della visita: da 1 a 2 ore, a seconda dell’interesse;
  • Sito web ufficiale: https://muzejiluzija.com/naslovna/.

La Città Bassa

La città bassa di Zagabria si chiama Donji Grad e si sviluppa intorno a Piazza Preradovića, nella vallata tra Kantol e Gradec. Nella città bassa troverete importanti musei e monumenti, e non mancano di certo negozi, bar e buoni ristoranti. Tra le piazze più belle della Città Bassa ci sono Piazza Marulic, in tipica architettura di Fin du Siecle, e piazza Tgr Marsala Tia, con il neobarocco Teatro Nazionale Croato e il Dontana della vita di Mestrovic. Fate una passeggiata lungo via Illica, la strada più lunga di Zagabria con le sue molte vetrine e recatevi al Giardino Botanico per qualche ora di relax.

Visitare la città bassa non vi richiederà più di un giorno, compreso l’ingresso ad alcuni dei musei più importanti di Zagabria.

Tunnel Gric

Tunnel Gric è uno di una serie di cunicoli sotterranei in cemento armato costruiti al di sotto della città vecchia nel 1943, e successivamente riutilizzato nel corso della guerra d’indipendenza degli anni ’90, come nascondigli e rifugio difensivo contro i bombardamenti che colpirono la città. Il più celebre è appunto il Tunnel Gric, una via sotterranea diritta che collega le vie Mesnicka e Radiceva. Uno degli ingressi si trova nei pressi di via Illica, precisamente in via Tomic. A tratti ricoperti da opere di street art, i tunnel in sè non sono una di quelle attrazioni straordinarie, ma meritano una visita per capire appieno la storia attraversata dal paese e dalla città di Zagabria.

Padiglione Artistico

Progettato più di cento anni fa con l’intenzione di creare un grande centro per esibizioni d’arte, il grande edificio di colore giallo in stile Libery si trova nella città bassa venne costruito alla fine del XIX secolo per incontrare la forte richiesta di uno spazio espositivo in città che rispecchiasse e desse valore al forte sviluppo della vita artistica in città.

Inaugurato nel 1898 con una grande mostra dedicata agli artisti locali, la struttura è la più antica galleria del Sud-Est Europa. Con una superficie espositiva di 600 metri quadri, nel corso della sua storia la galleria ha organizzato circa 700 manifestazioni, nessuna di queste permanenti, con artisti che vanno da Andy Warhol a Mimmo Rotella. Nel corso dei suoi quasi 150 anni di esistenza è diventato un’istituzione artistico-culturale per la nazione ospitando importanti mostre di arte moderna e contemporanea di artisti croati e internazionali.


Informazioni per la visita al Padiglione Artistico di Zagabria

  • Orari: momentaneamente chiuso per i restauri dovuti al terremoto del 2020.
  • Costo del biglietto: vi consiglio di controllare i prezzi dei biglietti e gli orari una volta che sarà riaperto dal sito web ufficiale;
  • Durata della visita: 60 minuti;
  • Sito web ufficiale: link al sito web.

Piazza Ban Josip Jelačić

Situata a sud del mercato di Dolac, Ban Josip Jelačić è la piazza centrale di Zagabria, punto di ritrovo per i cittadini e centro nevralgico della Città Bassa, Donji Grad. La piazza ha uno stile chiaramente austro-ungarico, ma ha edifici appartenenti a diversi stili architettonici.

Se tutto intorno è circondata da bar, ristoranti ed eleganti palazzi storici, in centro spicca la statua equestre di Jelacic, il governatore croato che nel XIX secolo guidò le truppe contro l’Ungheria. Posta nella piazza nel 1866, nel 1947 venne rimossa per ordine del dittatore Tito. Conservata in un magazzino, venne ricollocata nella sua posizione solo l’11 ottobre del 1990, alla caduta della dittatura.

Per quanto sia interamente pedonale, piazza Jelacic ospita a lato anche una delle stazioni più trafficate della linea di tram cittadini. Di qui passano le linee 1,6,11,12,13,14 e 17, mentre di notte transitano il 31,32 e 34.

Per via della sua fama e posizione centrale viene scelta come punto di ritrovo per tour guidati e per i pub crawl serali organizzati dagli enti turistici in città, che scelgono proprio la statua del governatore Jelacic come punto di ritrovo prima della partenza dei tour.

Avvento Zagabria

Da fine novembre fino alla prima settimana di gennaio, la piazza ospita il tradizionale mercatino natalizio che, coinvolge, assieme alla stessa, molte strade della città alta e di quella bassa. In piazza Ban Josip Jelačić potrai ammirare un bellissimo albero di Natale, ma le bancarelle si concentrano tutte nella zona pedonale di Piazza Europa e nel Parco Zrinjevac

Museo Mimara

Situato nel cuore della città bassa, il Museo Mimara è uno dei più importanti centri culturali a Zagabria. Venne fondato nel 1980 all’interno di un grande palazzo adibito a scuola superiore e aperto al pubblico nel 1987 per ospitare la vasta e importante collezione donata da Ante e Wiltrud Topic Mimar con opere dal mondo antico, pezzi d’arte europea dal Medioevo al XX secolo come anche pezzi provenienti dall’Oriente e dal Medio oriente.

La mostra comprende 3750 opere provenienti da diverse culture e religioni, create e composte con materiali diversi, tutte esposte in un percorso che vuole proporre una sequenza di periodi storici. Nel visitare il museo troverete icone bizantine, quadri impressionisti, vetri di epoca romana, reliquie in avorio, alcune testimonianze egizie, greche ed etrusche. Ci sono ben 450 disegni realizzati da pittori internazionali famosi e dalle loro scuole. Tra questi nomi spiccano Raffaello, Velasquez, Rubens, Rembrandt, Goya e Leonardo da Vinci. La mostra contiene anche oltre 200 sculture e statue dall’età antica al ventesimo secolo.

Si sentono molte indiscrezioni su questo museo, alcune che affermano come oltre il 95% delle opere in esso contenute siano false. Questo si è rivelato duro da provare, sta comunque di fatto che contiene una collezione unica al mondo che vale decisamente la pena ammirare!


Informazioni per la visita al Museo Mimara di Zagabria

  • Orari: momentaneamente chiuso per i restauri dovuti al terremoto del 2020;
  • Costo del biglietto: vi suggerisco di controllare dal sito web ufficiale per quando il museo riaprirà;
  • Durata della visita: da 1 a 2 ore, a seconda dell’interesse;
  • Sito web ufficiale: https://www.mimara.hr/.

Strossmayerova Galerija

La galleria Strossmayerova si trova nella città bassa all’interno di un palazzo ottocentesco in stile rinascimentale e racchiude le opere di illustri pittori del passato, dal quindicesimo al diciannovesimo secolo tra i quali Bellini ed El Greco, appartenenti a diverse scuole pittoriche europee.

É conosciuta anche come la galleria degli Antichi Maestri perchè ospita oltre 650 opere di grandi artisti, di cui solo un terzo di queste sono fruibili al pubblico durante la visitia.

La più celebre delle collezioni è quella donata alla città di Zagabria dal vescovo Strossmayerova nel 1884 con opere di pittori fiamminghi e classici della pittura corata.


Informazioni per la visita alla Strossmayerova Galerija di Zagabria

  • Orari: momentaneamente chiuso per i restauri dovuti al terremoto del 2020;
  • Costo del biglietto: vi suggerisco di controllare dal sito web ufficiale per quando il museo riaprirà;
  • Durata della visita: da 1 a 2 ore;
  • Sito web ufficiale: https://sgallery.hazu.hr/.

Museo Archeologico

Si tratta di uno dei musei più belli e interessanti da visitare a Zagabria, con una collezione che, dall’anno di apertura nel 1939, è arrivata a contare oltre 450 mila pezzi che coprono il periodo che va dalla preistoria passando dal Paleolitico, l’Età del Bronzo e del Ferro, fino al medioevo.

Particolarmente ricca è la collezione egizia, l’unica in Croazia, e quella numismatica, che in questo museo è una delle più grandi in Europa e nel mondo. Di particolare importanza è la presenza di una mummia egizia avvolta in bende scritte in lingua etrusca, comperata di un mercato d’antiquariato in Egitto e poi trasportata a Zagabria. Tra le opere di rilievo non perdete il Libro di Lino di Zagabria, il manoscritto etrusco più lungo esistente e la collezione di monete, anche questa una delle più grandi al mondo. La mostra permanente include anche aree dedicate ai Vasi dell’Antica Grecia e all’equipaggiamento militare dell’Impero Romano.


Informazioni per la visita al Museo Archeologico di Zagabria

  • Orari:
    • dal martedì al venerdì / 10:00 – 18:00 /;
    • sabato / 10:00 – 14:00 /;
    • chiuso: i lunedì, domenica e le feste nazionali;
  • Costo del biglietto: il costo per l’esibizione temporanea è di 2 euro (l’esibizione permanente è momentaneamente non disponibile per via del rinnovamento del museo);
  • Durata della visita: da 1 a 2 ore;
  • Sito web ufficiale: https://www.amz.hr/en/home/.

Museo Etnografico

Il Museo Etnografico di Zagabria è il luogo dedicato alla vita sociale e culturale croata. Istituito nel 1919 su iniziativa di un mercante tessile che donò alla comuità un’importante collezione di tessuti tradizionali, conta oggi 85mila pezzi custoditi nella sede museale, di cui solo 3 mila sono in esposizione.

Il museo è ospitato in un edificio dall’architettura Art Nouveau in Piazza Mazuranica e la sua costruzione, celebre per la sua grande cupola, è attribuita all’architetto Vjekoslav Bastl. L’esibizione al suo interno segue due filoni principali: i costumi popolari croati e gli oggetti d’arte popolare. É anche presente una mostra dedicata ad oggetti della cultura tradizionale proveniente da paesi non europei, composta da oggetti riportati in Croazia da marinai, esploratori, viaggiatori e artisti.


Informazioni per la visita al Museo Etnografico di Zagabria

  • Orari:
    • dal martedì al venerdì / 10:00 – 18:00 /;
    • sabato e domenica / 10:00 – 13:00 /;
    • chiuso: lunedì e festività nazionali;
  • Costo del biglietto: 2 euro;
  • Durata della visita: da 1 a 2 ore, a seconda dell’interesse;
  • Sito web ufficiale: https://emz.hr/.

Teatro Nazionale Croato

Il Teatro Nazionale Croato sorge nella piazza oggi dedicata a Tito e venne eretto nel 1895 su progetto degli architetti viennesi Helmer e Fellner, celebri per realizzazione di questo tipo di opere.

Considerato uno dei teatri storici più celebri in Europa centrale e orientale, ha ospitato negli anni artisti locali e internazionali di un certo talento come il direttore Ivan Zajc, la ballerina Mia Čorak Slavenska e Laurence OlivierJosé CarrerasMario Del Monaco e Sarah Bernhardt.

Ogni anno ha in attivo un ricco calendario con spettacoli di danza e di opera lirica.


Informazioni per la visita al Teatro Nazionale Croato di Zagabria


Museo delle Arti e dei Mestieri

Fondato nel 1880, il Museo delle Arti e dei Mestieri venne costruito con lo scopo di proteggere i lavori popolari degli artigiani salvando opere che includono mobili, tessuti, ceramiche e oggetti di vario genere risalenti a periodi che vanno dal Medioevo ai nostri giorni.

Il museo conserva ben 160 mila reperti classificati in 19 collezioni museali differenti: arredamento, metallo, pittura, scultura, orologi, fotografia e attrezzature fotografiche, strumenti musicali, graphic design, avorio, stampa e legatoria, stampati e verniciati, cuoio, oggetti devozionali, accessori per fumatori e giocattoli.

Sono 8 le sale espositive al piano terra con oltre mille metri quadrati di spazio museale dedicato alle mostre temporanee. Una delle collezioni più importanti è quella gotica e quella di Zagabria è una delle più importanti al mondo. Mentre in alcune parti d’Europa e specialmente in Italia lo stile gotico del XV° secolo è stato sostituito dall’arte Rinascimentale, nei Paesi al di là delle Alpi, ciò non è avvenuto. Elementi del linguaggio gotico venivano spesso utilizzati come decorazione per gli oggetti di uso quotidiano mentre nel campo del design del mobile segna un periodo di grandi conquiste tecnologiche.

All’interno del palazzo è inoltre presente una biblioteca con oltre 65 mila volumi, tra libri e riviste. Comprende anche una collezione di libri antichi e rari dal XVI° al XIX° secolo.


Informazioni per la visita al Museo delle Arti e dei Mestieri di Zagabria

  • Orari: momentaneamente chiuso per i restauri dovuti al terremoto del 2020;
  • Costo del biglietto: vi consiglio di controllare i costi dal sito web ufficiale quando il museo riaprirà;
  • Durata della visita: da 1 a 2 ore, a seconda dell’interesse;
  • Sito web ufficiale: link al sito web, oppure https://en.muo.hr/ (al momento delle scrittura il secondo link portava a un sito web in restauro).

Galleria di Arte Moderna

La Galleria di Arte Moderna di Zagabria conserva al suo interno oltre 10 mila pezzi riguardanti le opere d’arte croata più importanti nel periodo che va dal XIX al XX secolo. Le esibizioni, che si tengono all’interno dello storico palazzo dei baroni Vranyczany, comprende dipinti, sculture, medaglie, fotografie e disegni. Due piani del palazzo sono diventati una galleria raffinata dove si trova la collezione permanente di pittura e scultura croata moderna del museo.


Informazioni per la visita alla Galleria di Arte Moderna di Zagabria

  • Orari: momentaneamente chiuso per i restauri dovuti al terremoto del 2020;
  • Costo del biglietto: vi consiglio di controllare i costi dal sito web ufficiale quando il museo riaprirà;
  • Durata della visita: da 1 a 2 ore, a seconda dell’interesse
  • Sito web ufficiale: https://nmmu.hr/en/home-english/.

Giardino Botanico

Il Giardino Botanico di Zagabria è uno dei miei luoghi preferiti in città. Venne progettato e realizzato nel 1890 e ospita oggi oltre 10.000 specie di piante su 5 ettari di terreno. Il parco è stato predisposto secondo lo stile del giardino classico inglese, con percorsi tortuosi che dilimitano piccole aree di forma irregolare. L’Orto Botanico è molto conosciuto per la sua preziosa collezione di specie vegetali tropicali e della flora croata, con tre zone rocciose dove si cerca di conservare l’importante patrimonio vegetale del paese. Sono presenti alcune serre, un giardino giapponese e un bellissimo padiglione in legno rosso utilizzando per mostre ed eventi.

Potete trovare l’Orto Botanico a 10 minuti a piedi da Piazza Jelacic, a un centro dalla città e a una sola fermata dalla stazione centrale.


Informazioni per la visita al Giardino Botanico di Zagabria

  • Orari:
    • lunedì e martedì / 09:00 – 14:30 /;
    • da mercoledì a domenica / 09:00 – 17:00 /;
  • Costo del biglietto:
    • Adulti: 2 euro;
    • Bambini e studenti: 1 euro;
    • Bambini sotto i 7 anni: gratuito;
  • Durata della visita: da 1 a 2 ore;
  • Sito web ufficiale: https://botanickivrt.biol.pmf.hr/.

Il Museo Tecnico Nikola Tesla

Una delle attrazioni più interessanti di Zagabria è il Museo Tecnico Nikola Tesla. Si trova nella Città Nuova, non troppo lontano dall’Orto Botanico. Venne fondato nel 1954 e aperto al pubblico nel 1963 con lo scopo di raccogliere e di condividere con il pubblico dispositivi scientifici e tecnologici che hanno fatto la storia croata.

Tra le sue esposizioni, troverai veicoli storici, macchine industriali e il più antico motore a vapore della zona, ancora funzionante dall metà del XIX secolo. Il museo offre anche un planetario, la replica di una miniera, un’area dedicata agli alveari e la ricostruzione dello studio di Tesla. Oltre alle esposizioni, il museo promuove l’educazione e la divulgazione scientifica attraverso lezioni, discussioni e laboratori interattivi.


Informazioni per la visita al Museo Tecnico Nikola Tesla di Zagabria

  • Orari:
    • dal lunedì al venerdì / 09:00 – 17:00 /;
    • sabato a domenica / 09:00 – 13:00 /;
  • Costo del biglietto:
    • Adulti: 4 euro;
    • Studenti e over 65: 3 euro;
    • Bambini sotto gli 8 anni: gratuito;
  • Durata della visita: da 1 a 2 ore, a seconda dell’interesse;
  • Sito web ufficiale: https://tmnt.hr/hr-hr/.

Museo di Arte Contemporanea

Il Museo di Arte Cotemporanea di Zagabria è uno dei più grandi e recenti in città. Risalente al 1954 come galleria civica di Arte Contemporanea, solo nel 1998 venne spostato nell’edificio progettato dall’architetto Franic nel distretto di Novi Zgreb. I lavori per la costruzione museo furono travagliati e con diversi ritardi, tanto che solo nel 2009 il museo ha riaperto i battenti rendendo nuovamente fruibile l’esibizione permanente, composta da oltre 600 pezzi. Il museo è diviso in cinque piani, di cui uno interamente dedicato ai visitatori con un negozio, alcuni laboratori per bambini, una biblioteca con sala di lettura, ristoranti e sale multimediali.


Informazioni per la visita al Museo di Arte Contemporanea di Zagabria

  • Orari:
    • da martedì a venerdì / 11:00 – 19:00 /;
    • sabato e domenica / 11:00 – 18:00 /;
    • chiuso: lunedì;
  • Costo del biglietto: Ci sono diverse fasce di prezzi, legate alle singole esibizioni. Per maggiori informazioni vi rimando alla pagina ufficiale dove potrete consultare le varie opzioni;
  • Durata della visita: da 1 a 2 ore, a seconda dell’interesse;
  • Sito web ufficiale: http://www.msu.hr/.

Parco di Maksimir

Zagabria ha diversi parchi, sia in centro che appena al di fuori dal principale nucleo cittadino. Tra tutti il più celebre e suggestivo è il Maksimir, il giardino pubblico più antico dell’Europa Balcanica.

Esteso su di una superficie di ben 18 ettari, venne trasformato da bosco a parco alla fine del XVIII dal vescovo Maksimiliam Vrohovac, che fece costruire laghetti, ruscelli, piante e fiori in stile inglese.

Maksimir è un vero e proprio polmone verde per Zagabria e i cittadini lo adorano perchè dona loro la possibilità di rilassarsi, passeggiare o fare esercizio a pochi passi dalle strade del centro. Camminare al suo interno è davvero piacevole, tanto che per un po’ ho finito per dimenticare di essere in centro a Zagabria. Viste le dimensioni molto grandi il parco al suo interno ospita diversi percorsi escursionistici, alcuni dei quali attraversano un boschetto e proseguono per qualche chilometro. Sono presenti diverse installazioni artistiche e diversi edifici molto belli, tra cui vi segnalo: il Padiglione Bellevue, l’attrazione più fotografata nel parco, ma anche il Padiglione dell’Eco e una casa che assomiglia a un rustico cottage svizzero.

All’interno del parco sono anche presenti dei bar e dei ristoranti, come anche lo zoo cittadino dove vivono diverse specie animali e nel quale, a diversi orari della giornata, è possibile assistere al loro pasto.


Informazioni per la visita al Parco Maksimir di Zagabria

  • Orari: aperto tutti i giorni, 24 ore su 24;
  • Costo del biglietto: gratuito;
  • Durata della visita: da 2/3 ore a mezza giornata, a seconda del piacere;
  • Sito web ufficiale: https://park-maksimir.hr/.

Itinerario di due giorni a Zagabria

Croatian Association of fine arts

Zagabria è una delle capitali minori d’Europa, ma nel corso degli anni sta attirando una sempre maggiore attenzione per la sua capacità di donare una vacanza rilassante ricca di arte, cultura e buona cucina. Se avete a disposizione un weekend e volete valutare una destinazione diversa dalle grandi mete europee, date un’opportunità a Zagabria, non vi lascerà delusi!

Qui di seguito ho lasciato per voi una proposta di itinerario per visitare Zagabria nel corso di due giorni, suddividendo le attrazioni della Città Alta da quelle della Città Bassa e aggiungendo qualche consiglio su dove gustare un buon pasto, o per sedervi e rilassarvi per una birra o un calice di vino durante le vostre giornate in città.

Il mio itinerario considera le attrazioni principali. Sentitevi liberi di adattarlo e di modificarlo come meglio preferite, adattandolo alle vostre necessità e ai vostri interessi.

Giorno 1:

  • Mercato Dolac – per una seconda colazione
  • Cattedrale dell’Assunzione della Beata Vergine
  • Piazza Kaptol
  • Monastero di San Francesco di Assisi
  • Porta di Pietra con la cappella della Beata Vergine Maria
  • Chiesa di San Marco
  • Banski dvori – il palazzo del presidente della Repubblica croata
  • Museo di Storia Naturale
  • Palazzo Gvozdanović
  • Museo Croato di Arte Naif
  • Museo delle relazioni interrotte
  • Chiesa di Santa Caterina
  • Torre Lotrščak
  • Punto panoramico sui gradini Zakmardi
  • Funicolare – ne vale la pena
  • Tunel Grič
  • La strada commerciale di Ul. Ivana Tkalčića

Giorno 2:

  • Colazione: Pekara Dubravica – ce ne sono diverse sedi in città
  • Parco Maksimir – è lontano ma merita davvero
  • Piazza Ban Josip Jelačić
  • Octagono
  • Museo Archeologico di Zagabria
  • Padiglione Artistico di Zagabria
  • Giardino Botanico di Zagabria
  • Museo Tecnico di Nicola Testla
  • Museo Mimara
  • Museo Etnografico
  • Teatro Nazionale

Terminerete giusto in tempo per cena o per recarvi alla stazione degli autobus e prendere la vostra navetta fino all’aeroporto.

La cucina croata

La cucina croata è molto buona e condivide piatti e ingredienti con la tradizione italiana e balcana. Nel sedervi a tavola sarà a tratti come sentirsi a casa, per poi rimanere sorpresi di fronte ad abbinamenti deliziosi a cui non siamo abituati. Se siete appassionati di buona cucina allora vi consiglio di valutare un tour gastronomico fin dal primo giorno del vostro arrivo, così da immergervi e conoscere la tradizione culinaria locale.

10 cose da fare a Zagabria

Qui di seguito ho raccolto per voi una serie di 10 esperienze che vi consiglio di fare in base a ciò che ho preferito fare e visitare a Zagabria. Fatemi sapere se ne farete qualcuna, oppure se proverete a farle tutte!

Percorrete Radićeva ulica

Punto di ritrovo dei giovani e celebre via dello shopping, Radićeva ulica, una strada s’inerpica sulla città alta tra salite e discese, aprendosi a traverse colme di negozietti, botteghe artigiane, gallerie d’arte e localini vintage, per non parlare dei bar e dei locali dove fermarsi per un caffè o per uno spuntino ristoratore.

Prendere la funicolare più breve del mondo

Come abbiamo visto la città è suddivisa nella parte alta e nella parte bassa, collegate da diverse strade che permettono di raggiungerle a piedi. A collegarle è pero presente anche una funicolare, ormai divenuta storica perchè inagurata nel 1860 e ancora oggi in funzione. I vagoni e i loro arredi hanno infatti un aspetto vintage, ma la vera ragione per cui la funicolare è tanto famosa è per via della lunghezza del suo tragitto, di soli 66 metri, il che la rende la funicolare più breve al mondo. Vale decisamente la pena salirvi per una corsa, al costo di soli 0.70 centesimi di euro!

Assistete all’accensione dei lampioni

Se vi trovate sulla città alta la sera potete assistere alla curiosa tradizione dell’accensione dei lampioni che, nella parte storica della città, viene ancora oggi effettuata manualmente come accadeva in passato. Oggi come allora, ogni sera un uomo fa il giro dei lampioni e li accende con un grosso accendino allungabile, continuando l’antica tradizione ormai secolare.

Visitate il Mercatino di Hrelic

Si tratta di un mercatino delle pulci organizzato ogni domenica tra le 07:00 e le 12:00 nella zona a est della città. Vi prendono parte venditori di ogni genere, ma vengono principalmente venduti oggetti vintage e di seconda mano, ma anche curiosi prodotti d’arte e d’artigianato.

Prendete parte a un free walking tour

Lo ripeto probabilmente in tutte le nostre guide e itinerari, ma lo dico nuovamente: non c’è modo migliore di scoprire una città che con un free walking tour. Prendere parte a questo tipo di esperienze da modo di scoprire la storia della città, i suoi segreti e le curiosità più interessanti dal punto di vista di una persona che ci vive e la conosce bene. Anche Zagabria non fa eccezione! Io ho preso parte a un free walking tour organizzato da Civitatis la domenica pomeriggio alle 13, lasciando una piccola mancia per ringraziare dell’esperienza molto soddisfacente. La guida è stata ben preparate e ben contentea di scorrazzarci in giro per la città raccontandoci tutte le bellezze che la rendono fantastica. L’esperienza è stata principalmente incentrata attorno alla storia moderna e alla Guerra d’Indipendenza Croata, ma abbiamo ascoltato anche altri aneddoti sulla storia medievale della città sotto nostra richiesta. Un free walking tour è ideale nel primo pomeriggio del vostro primo giorno a Zagabria, così da imparare a girarla in fretta e in maniera pratica. Vi lascio il link al tour (gratuito) a cui ho preso parte io: free walking tour di Zagabria con Civitatis. Fatemi sapere se ci andrete!

Assaggiate una birra artigianale presso uno dei pub e bar locali

Zagabria è sede di aluni microbirrifici artigianali e pub eccezionali dove gli amanti della birra come me hanno modo di sedersi e gustare una grande varietà di birre alla spina e in bottiglia sia di produzione locale, che provenienti dai microbirrifici migliori d’Europa. Prima di partire per la mia permanenza a Zagabria da nomade digitale ho avuto modo di fare un po’ di ricerca online, per poi scoprire e provare altri locali mentre ero in loco grazie al consiglio di alcune persone conosciute in città.

Nel visitare Zagabaria, vi suggerisco perciò di bere una birra presso almeno un paio di questi locali:

  • The Garden Brewery è forse il locale più famoso, celebre non solo qui in Croazia ma un po’ in tutta Europa. La birra in sè è molto buona, va ammesso, ma ciò che sorprende è la location del birrificio, poco fuori città, ricavato da un vecchio capannone e riempito di piante, alcune molto grandi, e con una zona adibita. giardino con tavolini e area relax. Qui fanno una buona birra sour, che consiglio agli appassionati dello stile. Il birrificio non si trova in centro, ma vi basterà prendere il tram numero 3 fino a Elka per raggiungerlo.
  • Goblet Beer Store: si tratta di un negozio ed è quindi più consono per acquistare un paio di birre da portare con voi in hotel o in appartamento. C’è però una piccola area interna con tavolini dove potrete acquistare e bere le birre vendute in bottiglia e in lattina, come anche una selezione di 6 birre alla spina a rotazione tra croate e internazionali.
  • Grif Bar – un posto un po’ più elegante, con lato bar e cafè in cui servono la birra di loro produzione, assieme ad altre bire ospiti. Il locale ha un’atmosfera piacevole ed è principalmente frequentato da locali.
  • Ambasada – si tratta di un altro negozio con angolo consumazione che vende principalmente birre croate di alta qualità in bottiglia e in lattina, come anche una piccola selezione di birre alla spina. Lo staff è molto gentile e aperto a consigliare alcune birre, come anche alcuni salatini e patatine di accompagnamento.
  • Valhalla Beer Bar: un pub nel centro di Zagabria molto accogliente con tavoli all’interno e all’esterno che offre birre alla spina locali e internazionali, come anche in lattina e in bottiglia.
  • Craft Room: si tratta di un pub tradizionale dove assieme alle birre, un mix di locali e internazionali alla spina con vari stili, offre tipico cibo croato misto ad hamburger, patatine e fritti misti. Il locale è nuovo e molto carino, con una terrazza panoramica sul centro. Le birre gustose e i prezzi onesti.

In città ce ne sono altri, come Pivnica Pinta, Harat’s Pub e The Old Pharmacy, ma che non so come sono non avendo avuto modo di provarli.

Prendete parte al rito della Spica

Una delle tradizioni più apprezzate dai cittadini di Zagabria è il rito della spica. Si svolte il sabato mattina, tra le 10 e le 14, e vede i cittadini ritrovarsi nei caffè del centro con amici e parenti per chiacchierare, parlare di politica, calcio, gossip. Un momento tanto semplice quando speciale per fermare il tempo, riunirsi con le persone care e semplicemente vivere l’attimo.

Scoprite le statue e le sculture di Zagabria

Camminando per la città vi sarà facile notare come Zagabria sia davvero ricca di statue. Ne troverete almeno una in ogni strada della città, e ognuna di queste è stata creata in modo tale da permettere alle persone di interagire con loro, creare scenette simpatiche e scattare qualche foto.

Tra le statue più celebri presenti per le strade di Zagabria ci sono:

  • Il poeta croato e scrittore Antun Gustav Matoš, immortalato su di una panchina al di sopra della funicolare, sulla Strossmayer Promenade (Google Maps link);
  • La statua della femminista Marija Jurić Zagorka, che fu la prima donna giornalista in Croazia. Si trova con il suo ombrello su Tkalčićeva ulica, una delle principali strade per la vita notturna a Zagbria (Google Maps link);
  • La statua dedicata alla Kumica Barica, o “nonna Barica” (Barica significa “donna anziana” in croato). Si trova nei pressi del Mercato di Dolac alla sommità delle scale (Google Maps link) . Ha un cesto sulla testa, probabilmente pieno di frutta e verdura dal mercato.

Queste sono state le mie preferite, ma ce ne sono molte altre sui marciapiedi, nei parchi seduti sulle panchine o seduti su scale o ai tavolini dei caffè. Potete sedervi con loro per una foto, o semplicemente per fingere una veloce chiacchierata.

Passeggiate alla ricerca della street art emergente

Negli ultimi anni anche a Zagabria si sta affermando un forte movimento di artisti legati alla street art, con opere davvero belle che stanno man mano comparendo sui muri e sui palazzi della capitale.

Nel passeggiare tra le strade della Città Alta e della Città Bassa (principalmente) potrete notarne alcune, tra cui vi cito le più celebri con la loro location sulla mappa:

  • La statua del grande gatto in abito elegante al Park Ribnjak (Google Maps link);
  • Il grande ibrido uomo-gufo di Lonac. Per trovarlo dovrete recarvi all’University of Zagreb Student Centre, attraversare gli edifici studenteschi e spostarvi sul retro per trovarlo rappresentato sulla grande parete laterale di un palazzo (Google Maps link);
  • I murales di Sunken Mural Park che si trovano proprio a ridosso di una veduta panoramica su Zagabria dalla Città alta (Google Maps link).

Scopri il sistema solare sparso per le strade di Zagabria

Una dei segreti sotto luce del sole meno conosciuti sulla città di Zagabria è la presenza in scala del sistema solare sparso per le strade della città. Il sole e i pianeti che ruotano attorno alla sua orbita (incuso Plutone) sono localizzati in scala sia di dimensione che di distanza l’uno dall’altro. Puoi scovarli tra le strade della città, ma aspettati che alcuni di questi siano davvero piccoli comparati alla dimensione del Sole, il più grande di tutti!

Tra tutte le cose da fare a Zagabria questa è forse la più unica e inusuale. Vi lascio qui di seguito la lista delle location su Google Maps dove potrete trovare le 10 sfere del sistema solare sparse per Zagabria:

  1. Il Sole – Bogovićeva Street 
  2. Mercurio – 3 Margaretska Street
  3. Venere – 3 Ban Jelačić Square
  4. La Terra – 9 Varšavska Street
  5. Marte – 21 Tkalčićeva Street
  6. Giove – 71 Voćarska Street 
  7. Saturno – 1 Račićeva Street 
  8. Urano – 9 Siget
  9. Nettuno – Kozari 17
  10. Plutone – Bologne Alley.

Che cosa vedere nei dintorni di Zagabria

Per concludere, qui di seguot ho raccolto per voi una lista delle attrazioni più belle da vedere nei dintorni di Zagabria nel corso in una gita di un giorno o di mezza giornata. Spero troverete qualcosa che fa a caso vostro!

  • Il Cimitero di Mirogoj: si trova ancora nel territorio cittadino di Zagabria, ma per la sua posizione decentrata richiede una lunga passeggiata o l’utilizzo dei mezzi pubblici. Si tratta di un bellissimo cimitero monumentale che ospita le tombe di moltissimi personaggi illustri appartenuti varie etnie. Ciò che stupisce e attira ogni anno moltissimi turisti è lo stile architettonico, progettato dallarchitetto tedesco Herman Bollè, che ha pensato un complesso davvero maestoso incorniciato da un recinto di portici monumentali in stile rinascimentale. Il cimitero è meraviglioso tutto l’anno, ma il periodo migliore per visitarlo è decisamente la primavera quando la ricca vegetazione rende i viali rigogliosi come un vero e proprio giardino. Per raggiungere il cimitero di Mirogoj recatevi alla stazione centrale degli autobus vicino alla Cattedrale e lì prendere il 106 o il 226, dopo 15 minuti di viaggio sarete arrivati. Il cimitero è aperto da aprile a settembre dalle 6.00 alle 20.00 e da ottobre a marzo dalle 7.30 alle 18.00.
  • Lago Juran: anche questo si trova nel territorio cittadino di Zagabria, ma lontano dal centro storico della città. Si tratta di un laghetto convertito in zona di svaghi e divertimento con una spiaggia, impianti sportivi, discoteche e bar aperti principalmente di sera e di notte tra cui uno di questi – il Piranha – hai dei veri piranha che nuotano in una vasca! Nel lago è inoltre possibile nuotare, andare in pedalà e praticare windsurf. Il lago si trova nella zona a sud di Zagabria e si può raggiungere prendendo i bus 5 o 17.
  • Il Parco e il Lago Bundek: composto da due bacini tra di loro collegati (il Lago Grande e il Lago Bundek) e circondato da una grande area verde, l’area di Bundek è una delle zone preferite dai cittadini di Zagabria che qui vengono per rilassarsi, fare una passeggiata o accendere la brace per un gustoso bbq. Il Lago Grande è il più visitato per via della presenza di alcuni locali e di una spiaggia artificiale con rampa per dare accesso anche alle persone con difficoltà motorie di fare un bagno. Il Lago Piccolo ha invece mantenuto il suo aspetto più selvaggio, ma non manca un parco divertimenti, campi sportivi, percorsi pedonali e ciclabili come anche anche un palco a ridosso del bacino dove ogni estate vengono organizzati eventi culturali e concerti. Potete raggiungerlo dal centro di Zagabria con il bus 219.
  • La fortezza di Medvedgrad: si trova sulle pendici della catena montuosa Medvednica, dove venne costruito tra il 1249 e il 1254 per difendere la città dalle invasioni tartare. La fortezza venne pesantemente danneggiata nel corso di un terremoto nel 1590, ma è stato recentemente restaurato nel 1979 e da allora è aperto al pubblico per visite libere e guidate. L’edificio più bello in assoluto della struttura è la cappella dei Santi Filippo e Giacomo con forma ottagonale, rosoni e affreschi ben definiti. Facile da raggiungere in auto, potete arrivarci anche con la linea 102 dell’autobus a cui segue una passeggiata di 30 minuti con vista su Zagabria.
  • Il castello di Susegrad: sorge a circa 12 Km da Zagabria e venne costruito nel XIII secolo, probabilmente come fortezza per controllare la strada che dalla Slovenia conduceva alla Croazia. A oggi rimangono principalmente ruderi in quanto venne distrutto durante le rivolte contadine nel 1573.
  • Il Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice: sono la ragione principale che mi hanno portato a visitare Zagabria, attirato dalla bellezza unica di questo luogo. Patrimonio UNESCO dal 1979, il parco si estende per quasi 300 metri quadri con sentieri, ponti e passerelle in pietra che seguono il corso dell’acqua in un complesso lacustre con 16 laghi terrazzati dal colore mozzafiato, cascate e corsi d’acqua che creano dei salti d’acqua davvero fantastici. Vi lascio qui il link alla mia guida con tutte le informazioni per raggiungere e visitare i Laghi di Plitvice da Zagabria, o valutate di prendere parte a un tour organizzato da un tour operator con trasporto e ingresso inclusi.

Con questo termino questa nostra guida sui luoghi, i musei e le attrazioni più interessanti da visitare nel corso di un viaggio a Zagabria.

Presto scriverò altri contenuti legati alla nostra guida della città, nel frattempo potete consultare gli altri nostri post all’interno della sezione “Zagabria” del blog, dove potete già trovare:

Vi servono altre informazioni o qualcosa non vi è chiaro? Lasciate un commento qui sotto o scrivetemi per email, sono sempre contento di leggervi e di aiutarvi!
Buona giornata e buon viaggio.

 

Alcune delle foto utilizzate per questo post provengono da terzi. In particolare, si ringraziano: