Edimburgo, Senza categoria

Guida a Edimburgo: dove dormire a Edimburgo low cost, le zone migliori

Vista dei tetti della Old Town di Edimburgo attraverso una finestra in legno.

Questo articolo può contenere dei link di affiliazione con enti del turismo regionali o nazionali, strutture o servizi privati. All’interno del mio blog ti suggerisco solo esperienze selezionate che derivano da partner affidabili. Se clicchi su uno di questi link, noi riceveremo una piccola commissione, mentre per te non ci sarà alcun costo aggiuntivo. Questo mi aiuta a mantenere libero questo blog e a produrre nuovi contenuti di viaggio originali.

Nonostante sia relativamente piccola, Edimburgo offre soluzioni di pernottamento adatte ad ogni viaggiatore, a costi molto spesso moderati. Sono molte le opzioni: da hotel, ostelli, guesthouse e bed and breakasfast (b&b) che sapranno rispondere alla vostra ricerca di un alloggio dove dormire low cost a Edimburgo. Tutto questo senza contare la fiorente diffusione di camere affittabili tramite la piattaforma Airbnb.

Con questa sesta parte della mia guida a Edimburgo vi viglio aiutare nella lunga e delicata ricerca di un alloggio economico nella capitale di Scozia, una delle operazioni che solitamente porta via più tempo quando si organizza un viaggio.

Troverete un’infarinatura sulla natura dei quartieri di Edimburgo, di che cosa offrono e di quali attrazioni vi potrete trovare; oltre a una piccola raccolta delle migliori strutture dove alloggiare a Edimburgo divise per zona. Ovviamente tutto per viaggiatori low cost!

La copertina di una guida completa a Edimburgo.

Ecco che cosa troverete in questo post:

Ricordatevi che, a seguito della Brexit, nel viaggiare a Edimburgo e in Scozia non sarete più coperti dalla tessera sanitaria europea. Prima di partire non dimenticate di sottoscrivere un’assicurazione di viaggio. Vi lascio qui il link alla mia assicurazione di fiducia adatta a viaggiatori casuali o a nomadi digitali come me e Martina!

Dove dormire a Edimburgo low cost

Il Balmoral Hotel di Edimburgo.

Lo sapevi che…?

L’economia della città si basa principalmente sul turismo e il numero di alloggi legati al settore terziario ne è la prova: più di 500 tra hotel, ostelli, guesthouse e bed and breakasfast su meno di 500.000 abitanti! Quello in foto è il famoso e costoso Balmoral Hotel, dove J.K. Rowling si è “ritirata” per completare l’ultimo libro della saga di Harry Potter.

Difficilmente faticherete a trovare un alloggio a Edimburgo adatto al vostro budget e alle vostre necessità. È difatti semplice trovare ogni tipo di struttra, che desideriate un ostello, una guesthouse o un hotel economico a Edimburgo, sia nei quartieri centrali della Old e della New Town che nelle zone più limitrofe. A seconda del circondario, il costo di una stanza può subire variazioni anche importanti, per cui valutate bene le vostre scelte in base alle vostre necessità.

Costo medio di una notte a Edimburgo

Per indirizzarvi sulla scelta del vostro budget, ho stimato il costo medio per una notte di pernottamento a Edimburgo, diviso in base al tipo di struttura. Malgrado i prezzi siano da intendersi a persona, nel caso di stanze condivise, appartamenti e monolocali, il costo di una notte risulta sempre vantaggioso. Una sistemazione in guesthouse costerà facilmente dagli 80£ ai 90£, e non il prezzo doppio di una sistemazione in stanza singola. 


Costo medio di una notte a Edimburgo a seconda della sistemazione

  • Hotel: dai 55£ ai 100£ a persona;
  • Guesthouse e b&b: dai 50£ ai 75£ a persona;
  • Appartamenti: dai 70£ ai 95£ per appartamento;
  • Monolocali: dai 30£ (in sistemazione studentesca) ai 110£ per monolocale;
  • Ostelli e pensioni: dai 9£ ai 17£ a persona (in camera condivisa), 60£ (per camera privata);

In quale quartiere è consigliabile alloggiare a Edimburgo

Mappa dei distretti centrali di Edimburgo, divisi colore per colore.
Mappa dei distretti centrali di Edimburgo, fonte Wikyvojage.com. La zona del West End è quella in giallo chiaro, quella in rosa è la zona a East limitrofa al centro.

Per una prima esperienza in città consiglio sempre di cercare un alloggio economico a Edimburgo concentrandovi nei quartieri della Old Town e della New Town. Questo perché la maggior parte delle attrazioni sono concentrate in quelle aree, rendendo quindi possibile girare a piedi senza dover dipendere dai mezzi pubblici. Siate però giudiziosi e non fate l’errore di dormire sugli allori! Più gli alloggi sono comodi, più sarà difficile trovare camera libere a prezzi economici.

Tuttavia, se la fortuna non vi assiste con una bella camera centrale a un prezzo giusto per voi, non limitatevi alle sole zone più centrali. Allontanandovi dalle strade e piazze più turistiche potrete scoprire quartieri affascinanti e pittoreschi. Le aree più limitrofe offrono spesso strutture di qualità a prezzi molto spesso vantaggiosi e competitivi. Questo potrebbe inoltre aiutarvi ad apprendere piú rapidamente come spostarvi in città.

La capitale Scozzese è servita da una fitta ed efficiente rete di trasporti pubblici che collegano anche i quartieri più lontani al centro e che vi permetteranno di spostarsi velocemente e senza noie.

Sono molti i residence universitari che affittano camere e monolocali a prezzi ridotti durante i mesi estivi. Ne elencherò alcuni tra le sistemazioni suggerite. Ho personalmente soggiornato in un residence a Leith e ne sono stato pienamente soddisfatto!

Dormire low cost nella Old Town di Edimburgo

Vista dei palazzi della Old Town di Edimburgo.

Curiosità sulle abitazioni di Edimburgo

Sapete che molte delle abitazioni nella Old Town sono sprovviste di serrande e di tende? Le case vittoriane non potevano avere le tende: era vietato perché lo stile di vita della Regina Vittoria, improntato sulla serietà, pudore e severità, doveva essere seguito da tutti i sudditi. Per fare ciò, era obbligatorio che tutti potessero vedere all’interno delle case la vita “pudica e cortese” di tutti i cittadini.

Sviluppata attorno alla Royal Mile, la strada lunga un miglio che collega il castello all’Holyroodhouse Palace, la Old Town è il nucleo storico della città e sede delle principali attrazioni. Passeggiando tra i vicoli e e piazzette acciottolate troverete i monumenti e luoghi più iconici e famosi quali il Castello di Edimburgo, la St. Giles Cathedral e il Greyfriars Kirkyard. Nella Old Town troverete inoltre i tre parchi principali: Meadows, Prince Street Gardens e Holyrood dove poter passeggiare, trovare un momento di ristoro o semplicemente riposarvi dopo una giornata impegnativa. Molti dei principali musei sono inoltre ubicati nella Old Town quali il Royal Museum of Scotland, The Writer’s Museum e la National Gallery of Scotland. Cowgate Street e il Grassmarket sono inoltre sedi di pub, ristorantini e locali molto frequentati sia durante il giorno che nella movida serale studentesca. 

Dove dormire nella Old Town low cost:



Dormire low cost nella New Town di Edimburgo

Vista del Balmoral Hotel e di Prince Street a Edimburgo all'ora del tramonto.

Curiosità sulla New Town di Edimburgo

La New Town ha una conformazione geometrica e ordinata con strade ampie e spaziose. Fu progettata in questo modo per evitare il gran numero di problemi di sovraffollamento riscontrati nella Old Town. Il progetto originale si basa sull’idea della “union flag” del Regno Unito per mantenere la pace tra Inghilterra e Scozia. Molti dei nomi di piazza e strade, come St. George Street e St. Andrew’s Square rimandano difatti ai rispettivi patroni.

Il quartiere in stile Georgiano si trova a Nord della Old Town e dei Prince Street Gardens. È caratterizzato da strade ampie e ariose e grandi parchi. Oltre ai molti negozi di Prince Street, ai pub di Rose Street e agli eleganti locali di George Street, troverete come attrazioni principali la Scottish National Portrait Gallery, la Georgian House ed il Calton Hill, da cui poter ammirare un fantastico tramonto sul Edimburgo e sul vicino Arthur Seath.

Dove dormire nella New Town di Edimburgo spendendo poco:



Dormire low cost nella zona di Haymarket nel quartiere di West End

Situato a pochi passi dal centro nella zona occidentale di Edimburgo, questo quartiere offre un’atmosfera diversa e soluzioni a prezzi più bassi. È noto particolarmente per la stazione di Haymarket, importante snodo ferroviario per raggiungere le altre città scozzesi, lo stadio di Murreyfield e molti cinema. Del West End fa parte il Dean Village, il pittoresco villaggio che sorge sulle sponde del Water of Leith.

Dove dormire low cost nelle zone di Haymarket e di West End:



Dormire a Stockbridge di Edimburgo spendendo poco

Il Canon Mill di Edimburgo, con la strada in fiore.
Oltre a essere una delle strade più fotografate in città per via delle basse e graziose casette, molto spesso decorate da piante e fiori, il Canon Mill è una vera oasi di pace. Nonostante sia situata a pochi passi da strade e negozi, basta entrarvi per essere immersi nella quiete piú totale. 

In passato un villaggio distaccato dalla capitale e in seguito inglobato dall’espansione della New Town, quello di Stockbridge è ritenuto il quartiere Bohemian di Edimburgo, con molti negozietti, bar, pasticcerie e gallerie d’arte indipendenti. Le principali attrazioni da visitare sono il rinomato Royal Botanic Garden, il fiabesco Canon Mill e il mercato domenicale nel vicino parco. Si trova a soli 15 minuti a piedi dal centro.

Proprio per le sue particolarità e la vicinanza al Dean Village, Stockbridge risulta molto meno economico rispetto agli altri quartieri, come potrete notare dal prezzo delle strutture selezionate.

Dove dormire a Stockbridge spendendo poco:



Dormire low cost nel quartiere di Leith di Edimburgo

La foce del fiume Water of Leith a Edimburgo.
Il porto di Leith, alla foce dell’omonimo fiume, è un luogo tranquillo e incantevole. Fate però attenzione ai gabbiani! Sanno essere molto aggressivi. Sono molti i malcapitati che si sono visti prendere il gelato o il fish and chips da questi pennuti poco cortesi.

Il quartiere di Leith era in precedenza un borgo indipendente e solo in seguito, nel 1920, è stato aggregato alla capitale Scozzese. Nonostante sia il più lontano tra quelli citati, è ben collegato a Prince Street dei mezzi pubblici. È caratterizzato da una conformazione urbanistica per lo più residenziale ed è forse per questo che è meno conosciuto dai turisti. Qui è piacevole passeggiare alla foce del Leith tra i vari pub e ristorantini con una vasta offerta di pesce fresco, fare shopping al centro commerciale Ocean Terminal e visitare la Royal Yatch Britannia, ex panfilo della Famiglia Reale Britannica.

Dove dormire nel quartiere di Leith spendendo poco:



Quelle da me suggerite sono solo la punta dello scoglio delle diverse sistemazioni a basso costo per la vostra vacanza a Edimburgo. Ho evitato per esempio di inserire stanze e strutture fornite tramite Airbnb. L’ho usato spesso per i miei viaggi, anche nella capitale scozzese, ma nuove strutture vengono aggiunte di continuo rendendo difficile rimanere aggiornati. Dateci un’occhiata!

Leith rimane la mia scelta migliore

Nonostante questo mi porti a dipendere dai mezzi pubblici, prediligo cercare alloggio a Edimburgo tra le scelte del quartiere di Leith. Si trova a soli 15 minuti di autobus dal North Bridge, il ponte che affaccia direttamente sulla Royal Mile. Essendo limitrofo e poco visitato, i prezzi sono più bassi rispetto alle altre zone, le strutture e i servizi di ottima qualità ed la cittadina particolarmente piacevole e rilassante. Le corse degli autobus sono molto frequenti e il servizio attivo fino a tarda sera.

Un monolocale con un divanetto verde, armadi e letto bianchi.
Durante il primo viaggio ho soggiornato al Destiny Student – Shrubhill di Leith. La sistemazione, molto comoda ed economica, consisteva in un monolocale con cucina e bagno privato. La consiglio vivamente! La struttura si trova di fronte a una fermata dell’autobus ed è circondata da supermercati e locali.

Inoltre la zona è principalmente residenziale, il che fa sentire come parte della comunità e della vita dei cittadini della capitale. Il connubio perfetto per vivere appieno l’esperienza scozzese!

Adoro il quartiere di Leith, nonostante ad una prima vista non sembri nulla di speciale. La Leith Walk è ricca di locali ed è collegata a York Place, dove si trovano tra i principali teatri e  pub con esibizioni di musica live e di comici professionisti e non. La posizione è adatta per una rilassante passeggiata alla zona portuale, ricca di bar e ristorantini affacciati sulla foce del Leith, dove è possibile gustare del delizioso pesce fresco.

Se questo non bastasse, dopo cena potete cimentarvi in una passeggiata sul Calton Hill per godere di una vista spettacolare a 360 gradi sulla città e sul vicino Arthur Seath. Non mancate di vedere l’alba e il tramonto dalla sua cima, ne vale veramente la pena!

Scelgo sempre monolocali o guesthouse

In assenza di ostelli, quando cerco alloggio a Edimburgo tendo a prediligere i monolocali o le guesthouse. Vi chiederete, perché non un albergo? Dormire in appartamento o in guesthouse mi garantisce la presenza di una cucina e di un frigo a disposizione che mi garantiscono di risparmiare molto sul costo dei pasti, prediligendo spesso una colazione al sacco e una cena preparata da me.

Non suona come una vacanza se mi devo cucinare il pasto“, sono in molti a pensarla così. Dipende dai punti di vista, per quanto ami il cibo alla follia mi basta un pasto al giorno nei pub o ristoranti per essere soddisfatto. Risparmiando qualcosina posso permettermi una vacanza più lunga o chissà, tenere ciò che non spendo per porre le basi di un altro viaggio low cost!

Malgrado più costose rispetto ad una sistemazione in ostello ma non più di una camera d’albergo, le guesthouse offrono la vera esperienza “scottish” e solitamente includono un’abbondante colazione, sia tradizionale che alla continentale.

Suonerà traumatico come modo di iniziare la giornata, ma non c’é niente di migliore di una sana English Breakfast per affrontare con energia i molti e faticosi saliscendi e scalinate della città!


Guida completa alla visita di Edimburgo

Navigando sul blog potete trovare raccolte, con il tag “#Guida a Edimburgo“, le altre sezioni che vanno a completare la nostra guida.

Queste coprono tutte le informazioni necessarie per visitare la capitale di Scozia, tra cui:

Se state organizzando una vacanza in città, vi posso inoltre suggerire il nostro “Itinerario di tre giorni alla visita di Edimburgo“, con tante curiosità e utili informazioni sui ristoranti economici e su come risparmiare.

Se siete interessati a visitare la Scozia e a conoscere le sue moltissime tradizioni, vi consigliamo inoltre di spulciare tra le informazioni della sezione “Scozia” del blog, come:


Spero che questa parte della mia guida vi aiuterà a trovare l’alloggio ideale per la vostra vacanza a Edimburgo!

Per domande o chiarimenti lasciate un commento o scrivetemi per email, vi leggo e rispondo sempre molto volentieri!


Iscriviti alla Newsletter!

Riceverai ogni mese un'email con contenuti interessanti, idee e ispirazione per i tuoi prossimi viaggi!

* campo richiesto!

Acconsento all'utilizzo dei miei dati per la ricezione della newsletter a puro scopo informativo.