Destinazioni, Guide, Italia, Veneto, Verona

Visitare Verona a piedi: i luoghi da non perdere

Vista di Castel San Pietro e del fiume Adige da uno dei ponti di Verona

Verona, città dell’amore, del romanticismo, delle proposte di matrimonio sotto il Ponte di Castelvecchio. Città di Shakespeare e della tragica storia d’amore più conosciuta al mondo, quella tra Romeo Montecchi e Giulietta Capuleti; ma nonostante il finale triste della storia, in realtà Verona è perfetta per un weekend romantico, e molti la usano come base per poi spostarsi in tutto il Veneto. È tranquillamente possibile visitare Verona a piedi; la città è la seconda del Veneto per dimensioni, e il suo centro storico è stato inserito nella lista UNESCO come Patrimonio dell’Umanità, per l’architettura e l’affascinante struttura urbana sviluppata attorno l’Adige e alle colline che si stagliano in lontananza. Oltre a essere, chiaramente, la città dell’Arena, sede di concerti indimenticabili.

Sono stata a Verona qualche settimana fa, con la mia coinquilina veronese, che voleva mostrarmi le bellezze della sua città. Abbiamo passato la giornata di sabato a scoprire gli angoli belli e nascosti. Verona non è una città famosa per essere economica, anzi… ma con i giusti accorgimenti, è possibile visitare l’intero centro storico in un solo giorno e spendendo il minimo indispensabile! Per cui vi propongo un itinerario per visitare Verona a piedi in un giorno, segnalandovi i luoghi assolutamente da non perdere e dandovi delle proposte low cost per la pausa pranzo e cena.

Ecco quindi che cosa troverete in questo articolo:

Visitare Verona a piedi: l’itinerario di un giorno

Sono stata a Verona accompagnata da un’amica che la conosce da sempre e che mi ha gentilmente concesso la sua esperienza personale nel guidarmi tra le strade di questa meravigliosa città veneta, meta romantica sognata in tutto il mondo.

Mappa dell’itinerario

La mappa riporta il nostro itinerario a piedi di visita a Verona in un giorno. La passeggiata copra una distanza totale di circa 9 Km, da percorrere in poco meno di 2 ore di cammino continuativo. Per comodità di visita e per goderci un po’ di relax, abbiamo suddiviso il percorso tra le attrazioni viste in mattinata e quelle durante il pomeriggio, scegliendo la zona di Piazza Bra e dell’Arena di Verona per la pausa pranzo, in modo tale da camminare per un totale di 4 Km al mattino e di 5 Km al pomeriggio.

Mattina

Porta Nuova

Iniziamo il nostro itinerario per visitare Verona a piedi dalla stazione di Verona Porta Nuova, snodo importante per il nord-est e per la sua posizione che permette di raggiungere in breve tempo sia le città del Veneto che della Lombardia. La Porta Nuova fu realizzata tra il 1532 e il 1540 sotto supervisione dell’architetto Michele Sanmicheli: si tratta di una monumentale porta di accesso alla città, ispirata ai modelli rinascimentali e molto apprezzata dai contemporanei. L’opera è visibile solo dall’esterno.


  • Durata della visita: 10 minuti;
  • Indirizzo: Piazzale XXV Aprile – 37138 Verona (VR).

La Basilica di San Zeno

marble church in a big square with bell tower
La basilica di San Zeno vista dalla piazza

Dal piazzale di Porta Nuova si gira subito a sinistra proseguendo lungo la Circonvallazione Oriani (poi Maroncelli), una strada adiacente ai giardini pubblici della città (anch’essi insigniti del titolo di Patrimonio Unesco!), che conduce in circa una ventina di minuti direttamente a Piazza San Zeno, dove si trova una meravigliosa basilica.

La Basilica di San Zeno Maggiore è un capolavoro di architettura romanica, dedicata all’ottavo vescovo di Verona. La facciata è stata realizzata completamente in marmo e in tufo ed è particolarmente bella grazie al rosone centrale, conosciuto come “la Ruota della Fortuna“. Opera di Brioloto de Balneo, la “ruota” raffigura le sei fasi della “Fortuna”, intesa come “destino” o “vita umana”, sotto forma di statue. Si racconta che nel 589 ci fu un’importante inondazione dell’Adige che coinvolse tutta la città; ma l’acqua si fermò sulla soglia della basilica per miracolo del santo. Oltre a custodire il corpo di san Zeno, patrono della città, la chiesa è ricca di sculture e pitture dal XII al XVI secolo e ospita la celebre Pala di san Zeno di Andrea Mantegna, famosa per essere la prima pala rinascimentale realizzata nel Nord Italia.


  • Orari di apertura dal 1 giugno 2021:
    • Dal lunedì al venerdì: / 10.00 – 13.00 // 14.30 – 18.00 /;
    • Sabato: /10.00 -18.00 /;
    • Domenica: /13.00 – 18.00 /;
  • Costo dell’ingresso:
    • Per motivi di culto l’ingresso è sempre gratuito;
    • Visita alla basilica o una delle altre tre chiese: ingresso unico 3 euro;
    • Per altre tipologie di biglietti e ingressi, visitare il sito web;
  • Durata della visita: 45 minuti;
  • Indirizzo: Piazza San Zeno 2 – 37123 Verona (Veneto);
  • Sito web ufficiale: http://www.basilicasanzeno.it/ .

Il Ponte di Castelvecchio

castelvecchio bridge inside viewpoint
Il Ponte di Castelvecchio

Dopo la visita alla Basilica, l’itinerario per visitare Verona a piedi prosegue imboccando la strada a sinistra subito dopo piazza e proseguendo lungo via San Procolo e via Berto. Si giunge quindi al lungadige. È subito possibile vedere da lì stagliarsi all’orizzonte il meraviglioso Ponte di Castelvecchio, conosciuto anche come Ponte Scaligero, adiacente alla fortezza di Castelvecchio. Il ponte fu costruito tra il 1354 e il 1356 per volere di Cangrande della Scala, per assicurare una via di fuga verso il Tirolo nel caso in cui la fortezza fosse stata attaccata. Come tutti i ponti di Verona, il 24 aprile del 1945, il Ponte di Castelvecchio fu fatto saltare dai tedeschi in fuga dalla città. Fu poi ricostruito nel dopoguerra con pietre e mattoni originali recuperati dal fondo dell’Adige.

È possibile passeggiare sul ponte e salire su alcuni punti panoramici della struttura per ammirare il fiume; inoltre è il punto preferito degli innamorati per fare le proposte di matrimonio!

bridge in verona over the river Adige medieval red bridge
Ponte di Castelvecchio visto dal lungargine

  • Durata della visita: 30 minuti;
  • Indirizzo: Corso Castelvecchio 2 – 37121 Verona (VR) .

Museo di Castelvecchio

red castle of Verona with tower and museum in venetian style
Il Museo di Castelvecchio con la fortezza adiacente

La signoria di Cangrande II della Scala fu decisamente importante per la città di Verona anche per la costruzione del castello, la fortezza di Castelvecchio, che si erge in via Roma, affacciando sull’Adige. La struttura fu costruita nella metà del XIV secolo ed è divisa tra il cortile e la Reggia degli Scaligeri. Il centro del cortile ospita una fontana scolpita a forma di cane, che nell’iconografia artistica è simbolo di fedeltà. Oggi, Castelvecchio ospita una delle sedi del Museo Civico di Verona, il Museo di Castelvecchio, dove è possibile ammirare alcune opere di Pisanello come “La Madonna della Quaglia”, rubata nel 2015 e ritrovata l’anno successivo.


  • Orari di apertura
    • da martedì a domenica: / 10:00 – 18:00 /;
    • lunedì: chiuso;
  • Costo dell’ingresso:
    • Biglietto intero: € 6,00 + € 0,60 per la prevendita online;
    • Ridotto A – gruppi (oltre 15 persone) persone oltre 60 anni: € 4,50 + € 0,45 per la prevendita online;
    • Ridotto B – ragazzi (8-14 anni, solo accompagnati): € 1,00 + € 0,10 per la prevendita online;
    • Ingresso gratuito: persone con età superiore a 65 anni residenti nel Comune di Verona, persone con disabilità e loro accompagnatore, bambini fino a 7 anni, possessori di VeronaCard;
  • Durata della visita: 1 ora e mezza in media;
  • Indirizzo: corso Castelvecchio 2 – 37121 Verona;
  • Sito web ufficiale: https://museodicastelvecchio.comune.verona.it/nqcontent.cfm?a_id=42545 .

Piazza Bra

main place of verona with people and buildings
Piazza Bra

Dopo la visita a Castelvecchio proseguiamo lungo via Roma tramite cui, in pochi minuti di passeggiata tra negozi di fotografia e gelaterie, arriveremo in Piazza Bra. Questa elegante piazza ospita moltissimi bar e ristoranti (dove però non si bada al portafogli!), il cui esterno è decorato da gazebi in ferro battuto che richiamano quasi l’atmosfera parigina. Lì lungo il liston (termine veneto che indica la strada in marmo) un tempo sorgeva il mercato del fieno e degli animali. Su Piazza Bra si affacciano, sul lato orientale, il Palazzo Barbieri, sede del comune di Verona; sul lato meridionale la Gran Guardia; ma soprattutto colpisce immediatamente lo sguardo la silhouette dell’Arena, luogo magico e suggestivo, dove il tempo sembra essersi fermato, che al primo sguardo sempre commuove.


  • Durata della visita: 30 minuti;
  • Indirizzo: Piazza Bra – 37121 Verona (VR) .

L’Arena di Verona

roman anphitheatre in the middle of verone

Costruita in pietra della Valpolicella 50 anni prima del Colosseo e ristrutturata nel XVI secolo, l’Arena di Verona ha altrettanto ospitato gli antichi ludi, i combattimenti dei gladiatori, le giostre e le rappresentazioni liriche. L’Arena è l’anima della città scaligera e attira ogni anno milioni di visitatori; ha ospitato per anni eventi indimenticabili come il Festivalbar e ancora oggi ospita concerti dei più grandi artisti. Perfino Dante la cita in uno dei canti dell’Inferno nella sua Commedia. La struttura, dai colori di varie sfumature di rosso e rosa, può ospitare fino a 20.000 spettatori ed è il terzo anfiteatro romano per grandezza, dopo gli anfiteatri romano e capuano. Ogni anno si tiene il Festival dell’Opera, che rende l’Arena il teatro lirico all’aperto più grande del mondo.

L’Arena è visitabile tutti i giorni per l’intera giornata. Durante i weekend e le festività, è aperta solo alla mattina. Le giornate che hanno eventi serali in programma prevede una chiusura al primo pomeriggio, per motivi di allestimento. Piccola curiosità e consiglio per affrontare i concerti in Arena durante l’estate: portatevi un cuscinetto! Infatti, i gradoni di pietra, durante il giorno, sono sempre sotto il sole cocente. Immaginate la temperatura che sarete costretti a sopportare sulla seduta…


  • Orari di apertura
    • Da martedì a domenica: / 8:30 – 19:30 /;
    • Lunedì: / 13:30 – 19:30 /;
    • In caso di spettacoli serali chiusura anticipata alle 16:30;
  • Costo dell’ingresso:
    • Biglietto intero: €10,00;
    • Per gruppi di anziani di oltre 15 persone e con più di 65 anni: €7,50;
    • Per studenti dagli 8 ai 14 anni: 1€;
    • Ogni prima domenica del mese tra ottobre e maggio: 1€;
    • Ingresso gratuito: per i minori di 7 anni e per possessori di Verona Card;
  • Durata della visita: 30 minuti;
  • Indirizzo: Piazza Bra – 37121 Verona (VR);
  • Sito web ufficiale: https://www.arena.it/ .

Pomeriggio

Via Mazzini

Dopo una pausa pranzo sostanziosa a base di piatti tipici veronesi (che trovate alla fine dell’articolo), ovunque abbiate deciso di mangiare (noi ci siamo fermate da Casamatta Bistrot, in Corso Porta Nuova, in una posizione strategica poiché tra il centro e la stazione), il nostro itinerario per visitare Verona a piedi riprenderà da Piazza Bra per imboccare la centralissima Via Mazzini. La strada collega Piazza Bra direttamente con Piazza delle Erbe ed è considerata la via dello “shopping” di Verona. Decisamente nulla di low cost, ma è comunque molto bello vedere dove passeggiano i veronesi, in una via caratterizzata da negozi storici e palazzi antichi tenuti perfettamente.


  • Durata della visita: 30 minuti;
  • Indirizzo: Via Mazzini – 37121 Verona (VR) .

Il balcone di Giulietta

house of juliet a main character of Romeo and Juliet

Prima di arrivare in Piazza delle Erbe, viriamo leggermente verso via Cappello. Si tratta di una strada molto bella, dove trova ubicazione uno dei luoghi più amati e visitati dai turisti: la casa di Giulietta Capuleti, il cui cortile ospita la statua di Giulietta e dove è possibile vedere il famoso balcone da cui la ragazza invitò il suo amato Romeo a salire, dichiarandogli eterno amore. Una delle cose più carine della casa è l’ingresso: un lungo ingresso porticato sulle cui pareti sono state incise o appese, negli anni, messaggi e lettere d’amore da persone di tutto il mondo. Il balcone di Giulietta è sicuramente una tappa fondamentale dell’itinerario per visitare Verona a piedi. La meravigliosa statua di Giulietta ha una particolarità: un seno è molto consumato, perché si dice che toccarlo porti fortuna… non ci crediamo molto, ma tanto vale provarci!


  • Orari di apertura (attualmente, causa covid-19, la casa-museo è temporaneamente chiusa): 
    • Da martedì a domenica: / 9:00 – 19:00 /;
    • Lunedì: chiuso;
  • Costo dell’ingresso:
    • Biglietto intero: € 6,00 + € 0,60 per prevendita online;
    • Ridotto gruppi (sup. 15 unità), studenti 14-30 anniadulti over 60: € 4,50 + € 0,45 per prevendita online;
    • Ridotto scuole (dalle primarie alle secondarie di secondo grado) e ragazzi (8-14 anni, solo accompagnati): € 1,00 + € 0,10 per prevendita online;
    • Ingresso gratuito: adulti con età superiore a 65 anni e residenti nel Comune di Verona, persone con disabilità e accompagnatori, con VeronaCard (servizio momentaneamente sospeso);
  • Durata della visita: 30 minuti;
  • Indirizzo: via Cappello 23 – 37121 Verona (VR);
  • Sito web ufficiale: https://casadigiulietta.comune.verona.it/nqcontent.cfm?a_id=42703 .

Piazza delle Erbe

Main square in the city of verona with buildings and fountain
Piazza Erbe con il mercato

Dopo aver visitato la casa dell’immortale Capuleti, arriviamo in Piazza delle Erbe (che i locals chiamano semplicemente Piazza Erbe). La piazza è considerata una delle più belle piazze italiane e la “piazza preferita dagli italiani” secondo un sondaggio del 2012; costruita su un antico foro romano, è circondata da diversi edifici. Da un lato si trova il Palazzo Comunale (chiamato Palazzo della Ragione), la Torre dei Lamberti e le case dei Mazzanti; dall’altro il Palazzo Maffei, decorato con statue di divinità. Diverse abitazioni conservano resti di pitture a fresco. Al centro domina la fontana della Madonna di Verona, risalente al XIV secolo e su cui è possibile vedere le persone arrampicarsi e rinfrescarsi durante le giornate più calde.

Si trova, in piazza, anche l’Antica Colonna, chiamata “Capitale”, un grande baldacchino di marmo da cui i signori della città hanno parlato agli abitanti (oltre che il macabro luogo dove venivano esposte le teste dei condannati a morte dopo l’esecuzione). Ogni giorno la piazza ospita un mercato di frutta, verdura e oggetti vari. Nel visitare Verona a piedi non può mancare una passeggiata nella piazza più amata dai veronesi!


  • Durata della visita: 30 minuti;
  • Indirizzo: Piazza delle Erbe – 37121 Verona (VR) .

Square with arch that mantains a whale ribs over the city door
Uscendo da Piazza Erbe verso Piazza dei Signori, si passa sotto quest’arco sotto cui è appesa una costola di balena. La leggenda popolare dice che la costola cadrà quando sotto ci passerà un uomo “giusto”… purtroppo non è caduta al nostro passaggio!

Le Arche Scaligere

square of verona with poet dante's sculpture
Piazza dei Signori

A soli due minuti a piedi da Piazza Erbe, attraversando Piazza dei Signori, si trovano anche le Arche Scaligere, un complesso funerario edificato per celebrare alcuni membri della famiglia degli Scaligeri, a lungo regnanti di Verona. Le Arche sono state costruite in tempi diversi e la più antica risale al 1277. Gli interni sono visitabili solo da giugno a settembre, per il resto dell’anno un’alta cancellata in ferro circonda tutto il monumento. La cancellata è composta da tondi in ferro battuto che racchiudono delle piccole scale: a seconda del momento storico in cui le Arche furono costruite, le scale hanno quattro o cinque scalini, che stavano a rappresentare il numero di domini sotto gli Scaligeri.


  • Orari di apertura, dal 1° giugno al 30 settembre 2021:
    • Dal martedì alla domenica: / 10:00 – 13:00 / 14:00 – 18:00 /;
    • chiuso il lunedì ;
    • Aperto anche il mese di maggio, solo sabato e domenica: / 12:00 – 19:00 /;
  • Costo dell’ingresso:
    • Biglietto unico: 1 €;
  • Durata della visita: 20 minuti ;
  • Indirizzo: Via Arche Scaligere – 37121 Verona (VR) ;
  • Sito web ufficiale: http://www.turismoverona.eu/nqcontent.cfm?a_id=35880 .

Sant’Anastasia

church of verona sant'anastasia main facade from a square
La facciata principale di Sant’Anastasia

Proseguiamo in soli tre minuti dalle Arche, proseguendo lungo Vicolo Cavalletto e Corso Santa Anastasia fino alla chiesa di Sant’Anastasia. La grande struttura attuale porta il nome della precedente piccola chiesa, di epoca longobarda, dedicata ad Anastasia martire del IV secolo. L’edificio era posto alla fine del decumano massimo, la principale strada della città. Alla fine del 1290 l’ordine dei Domenicani si insediò e iniziò qui la costruzione della basilica gotica, dedicata a san Pietro Martire, anch’essi patrono della città assieme a san Zeno. Ciononostante, la chiesa è conosciuta ancora col nome di Santa Anastasia, sebbene il complesso originale non esista più.


  • Orari di apertura dal 1° giugno 2021:
    • Dal lunedì al venerdì: / 10.30 – 18.00 /;
    • Sabato: /10.30 – 18.00 /;
    • Domenica: / 13.00 – 18.00 /;
  • Costo dell’ingresso:
    • Per culto l’ingresso è gratuito;
    • Visitare la basilica o le altre chiese: ingresso unico 3 euro;
    • Per altre tipologie di biglietti, visitare il sito web;
  • Durata della visita: 30 minuti;
  • Indirizzo: Piazza Sant’Anastasia – 37121 Verona (VR);
  • Sito web ufficiale: https://www.chieseverona.it/it/le-chiese/la-basilica-di-santa-anastasia .

Il Duomo

All’interno del cerchio del centro storico, un’ultima tappa dell’itinerario per visitare Verona a piedi ci porta a vedere il Duomo di Verona, costruito sui resti di due chiese paleocristiane nel 1187. Il Duomo è intitolato a Santa Maria Matricolare e si presenta in stile romanico, benché sia stato molto rimaneggiato durante il Medioevo e il Rinascimento. All’interno è conservata la Pala dell’Assunta di Tiziano, di bellezza straordinaria.


  • Orari di apertura dal 1° giugno 2021: 
    • Dal lunedì al venerdì: / 11.00 – 17.00 /;
    • Sabato: / 11.00 – 15.30 /;
    • Domenica: / 13.30 – 17.30 /;
  • Costo dell’ingresso:
    • Gratuito per motivi di culto;
    • Per la visita alla basilica o un’altra chiesa del circuito: ingresso unico 3 euro;
    • Per altre tipologie di ingressi, visitare il sito web;
  • Durata della visita: 45 minuti;
  • Indirizzo: Piazza Duomo 21 – 37121 Verona (VR);
  • Sito web ufficiale: https://www.chieseverona.it/it/le-chiese/il-complesso-della-cattedrale .

Ponte Pietra

a stone bridge over the river in the city centre
Ponte Pietra, vista dal Teatro Romano

Per raggiungere l’ultima tappa del nostro itinerario per visitare Verona a piedi, attraversiamo l’Adige percorrendo il Ponte Pietra. La struttura originaria risale all’89 a.C., ma il ponte attuale fu ricostruito e inaugurato nel 1959 dopo la seconda guerra mondiale e la distruzione di tutti i ponti di Verona. È composto da cinque arcate e di queste solo le due verso la campagna erano di epoca romana, mentre la parte destra con la torre e l’arco erano risalenti al periodo scaligero. Da qui si gode una vista magnifica sull’Adige e sulla città, particolarmente sulla zona collinare di Verona. Vi consiglio di munirvi di una buona macchina fotografica e di scattare moltissime foto durante la golden hour!


  • Durata della visita: 10 minuti;
  • Indirizzo: Via Ponte di Pietra – 37129 Verona (VR) .

Il Teatro Romano

buildings and castle on hill near the city
Vista su Teatro Romano e Castel San Pietro da Ponte Pietra

Attraversato il ponte, ci troviamo di fronte al Teatro Romano di Verona, che sorge ai piedi di Colle San Pietro. Costruito nel I secolo a.C., ma oggi resta solo una parte della struttura originaria, poiché buona parte del complesso è stato distrutto. Nell’Ottocento si decise di recuperare la struttura originale e di adibirla a luogo per eventi; in particolare, ogni estate il Teatro ospita un festival dedicato al teatro di Shakespeare, dove si mettono in scena i capolavori del drammaturgo inglese: non solo Romeo e Giulietta, ma anche La bisbetica domata, I due gentiluomini di Verona, Otello… molti dei quali anche rivisitati in chiave contemporanea. Il teatro è accessibile solo per gli eventi, ma il Museo Archeologico ospitato dalla struttura è visitabile.


  • Orari di apertura del Museo Archeologico: 
    • Lunedì: chiuso;
    • Dal martedì alla domenica: / 10:00 – 18:00 /;
  • Costo dell’ingresso:
    • Biglietto intero: € 4,50 + € 0,45 prevendita online. I biglietti sono acquistabili facilmente su questo sito;
    • Ridotto gruppi (sup. 15 unità), studenti 14-30 anni, agevolazioniadulti over 60: € 3,00 + € 0,30 prevendita online;
    • Ridotto scuole (dalle primarie alle secondarie di secondo grado) e ragazzi (8-14 anni, solo accompagnati): € 1,00 + € 0,10 prevendita online;
    • Ingresso gratuito: adulti con età superiore a 65 anni residenti nel Comune di Verona, persone con disabilità e accompagnatori, con VeronaCard
  • Durata della visita: 1 ora circa;
  • Indirizzo: Lungadige Re Teodorico, 2, 37129, Verona (VR);
  • Sito web ufficiale: https://verona.com/it/verona/teatro-romano/ .

Castel San Pietro

a bridge on the river in the city centre with hills and bell tower and castle on the hill
Vista da Ponte Navi sull’Adige, a destra Castel San Pietro e Teatro Romano, a sinistra il campanile di Sant’Anastasia

Il nostro itinerario finisce con la salita a Castel San Pietro, che si trova sulla cima del Colle San Pietro. Il Castello è raggiungibile sia a piedi che tramite la funicolare (il biglietto costa 2€ a/r, 1.50€ per una corsa singola), e sulla cima si gode di una bellissima vista sulla città. Già in epoca romana, il colle (chiamato “Monte Gallo“) ospitò un tempio e un teatro, che oggi si trovano ancora conservati sotto forma di resti. In epoca medievale, sui resti dell’antico tempio romano, fu costruita una chiesa dedicata a san Pietro, da cui il colle ha poi preso il nome. Nel 1321, inoltre, Cangrande della Scala decise di fortificare il colle per renderlo punto strategico della città.

L’attuale aspetto è dovuto al federmaresciallo Radetzsky che, durante la dominazione austriaca, fece costruire una caserma per i suoi soldati, che ancora oggi domina dall’alto del colle. Tuttavia, il nome rimase Castel San Pietro e ancora oggi è conosciuta così dai veronesi e in tutto il mondo. La fortezza non è visitabile.


  • Durata della visita: 1 ora;
  • Indirizzo: Piazzale Castel San Pietro – 37129 Verona (VR) .

Ed eccoci giunti alla fine del nostro itinerario per visitare Verona a piedi in un giorno. Da Castel San Pietro il ritorno verso la stazione può procedere in linea dritta attraverso la città, percorrendo alcune delle strade che abbiamo già visto all’andata, oppure prendendo il bus di linea numero 73 di fronte al Teatro Romano, che in soli 15 minuti ci riporta alla stazione di Verona Porta Nuova. Per informazioni sulle linee e gli orari, vi segnalo il sito di ATV Verona.

Come arrivare a Verona

main square with market and tower
Un’altra visuale su Piazza Erbe di Verona, gremita di persone

Verona è facilmente raggiungibile con diversi mezzi di trasporto.

  • L’aeroporto Valerio Catullo di Verona è appena a 11 km dal centro della città ed è collegato facilmente alla stazione di Verona Porta Nuova dall’autobus di linea numero 199, che parte ogni 20 minuti dall’aeroporto e ci impiega circa 25 minuti per arrivare in stazione. Inoltre, è attivo il servizio Verona Airlink, operativa tutti i giorni dalle 5 del mattino alle 23:30, che ha attiva una partnership con Trenitalia e permette di acquistare un biglietto cumulativo per treno e navetta.
  • La stazione di Verona Porta Nuova è a circa 15 minuti a piedi da Piazza Bra ed è servita da treni regionali e treni alta velocità.
  • Verona è ovviamente raggiungibile anche in auto. Il centro storico è visitabile solo a piedi, ma è possibile lasciare l’automobile in uno dei molti parcheggi adiacenti alla città. Purtroppo i parcheggi liberi sono quasi nulli, ma la domenica le strisce blu adiacenti al centro sono gratuite. Tra i parcheggi gratuiti e comodi alla città, il Parcheggio Porta Palio in Viale Galliano (15 minuti a piedi da Porta Nuova e 10 minuto da san Zeno, da cui parte il nostro itinerario!); il Parcheggio di Piazzale Guardini (15 minuti a piedi da Porta Nuova e 30 minuti da Piazza Bra). Un altro parcheggio gratuito si trova in via Madonna del Terraglio, ai piedi di Colle San Pietro. In quel caso, vi basterà fare l’itinerario al contrario!

Cosa mangiare a Verona

Verona è una città che nasconde anche una cucina molto prelibata. Piatti semplici e tradizionali, ma genuini e deliziosi. Tra questi, vale sicuramente la pena assaggiare:

  • Bigoli in salsa con le sarde: la pasta tipica veneta, a forma di spesso spaghetto, è accompagnata da una salsa alle sarde molto gustosa.
  • Pastissada de caval: un brasato di cavallo, macerato nel vino e condito con spezie. Accompagnato dall’immancabile polenta.
  • Gnocchi con ragù di musso: gnocchi di patate con ragù di asino, una carne morbida e delicata.
  • Bollito con la pearà: piatto tipico veronese della stagione invernale, si tratta di carne bollita accompagnate da un purè (la pearà, appunto) composto di pane grattugiato, pepe e brodo di carne e verdure.
  • Riso al Tastasal: un risotto con carne macinata, salata e pepata. Il nome “tastasal” richiama l’assaggio della carne prima della cottura, per controllare fosse stata salata nel modo giusto.
  • Risotto all’Amarone: specialità tipica della tradizione veronese. Si tratta di un risotto con Amarone, vino rosso molto forte e liquoroso, mantecato con il formaggio Monte Veronese.

Per assaggiare questi piatti, vi segnalo qualche locale low cost: troverete sicuramente degli ottimi gnocchi con ragù di musso da Casamatta Bistrot, in Corso Porta Nuova. Per ottimi taglieri di salumi e formaggi e vini della provincia, vi consiglio una passeggiata alla Gastronomia Vecio Castel. Un’alternativa può essere l’Osteria Ai Osei, dove la cucina è casalinga, il servizio ottimo e la pearà eccezionale. Infine, vi segnalo anche un’osteria dal nome divertente e dalla cucina ottima: l’Ostregheteria, in via Sottoriva 23, dove l’atmosfera è veramente tipica.


Come avete visto, è possibile visitare Verona a piedi in un giorno, coprendo quasi tutta la città, piccola ma ricchissima di attrazioni. Elegante, raffinata, si respira storia in ogni angolo e l’atmosfera è permeata dai racconti shakesperiani. La buona cucina e il vino ottimo, proveniente soprattutto dalla vicina città di Soave, borgo molto bello, rendono questa meta perfetta per un weekend tra arte, natura e gastronomia. Oltre a Verona, vi ricordiamo e consigliamo anche l’itinerario a piedi in un giorno di Venezia; e per un viaggio che includa diverse città del Veneto, non si possono decisamente escludere le 10 attrazioni da non perdere a Padova.

Siete mai stati a Verona? Cosa vi è piaciuto di più della città? Quale piatto tipico veronese avete assaggiato? Raccontatecelo nei commenti!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

E rimani aggiornato


* campo richiesto!


Acconsento all'utilizzo dei miei dati per la ricezione della newsletter a puro scopo informativo.